Marina La Rosa: nuova opinionista de “Il Giallo della Settimana” da sabato 29 ottobre.

Su TgCom 24 dal 29 ottobre lo spin off di Quarto Grado : “Il Giallo della Settimana”.

Marina La Rosa torna In tv

A partire da sabato 29 ottobre, alle ore 22,  andrà in onda su TgCom24 il programma “Il Giallo Della Settimana”.

Nato come spin off di Quarto Grado lo scorso aprile, tornerà ad occuparsi dei casi di cronaca nera più difficili e che più hanno impressionato l’opinione pubblica del nostro Paese.

Alla guida della rubrica, confermato il giornalista Remo Croci (nonché inviato di Quarto Grado).

Accanto a lui, in veste di opinionista e ospite fisso, non ci sarà più il tanto discusso Raffaele Sollecito, ma (un’insolita) Marina La Rosa.

L’ex gieffina , la <gattamorta> aveva dichiarato tempo fa, che non sarebbe tornata in tv e che non era nelle sue intenzioni seguire una carriera di tal genere.

Evidentemente, questo ruolo all’interno di un programma “serio” di approfondimento, l’ha convinta e dopo 16 anni di assenza dal piccolo schermo rientra prendendo il posto, come opinionista e ospite fisso del programma, del discusso Raffaele Sollecito.

Marina La Rosa, pronta ad affrontare un pubblico diverso.

Appassionata di gialli e laureata in psicologia, Maria La Rosa torna in tv in una veste del tutto inedita.

Nel mondo dello spettacolo in qualità di attrice – ha ottenuto un piccolo ruolo nella soap opera Beautiful

ha partecipato a fiction come

  • Carabinieri 2
  • Un posto al sole

e come  conduttrice ha presentato i seguenti programmi

  • Miss Muretto
  • In Out
  • Vita in crociera

Con Il Giallo della Settimana, la bella siciliana avrà l’opportunità di mettere in pratica i suoi studi e le sue passioni accanto ad un giornalista esperto del settore come Remo Croci.

L’argomento della prima puntata sarà la sentenza della Corte di Appello di Arezzo, in merito al delitto di Guerrina Piscaglia, scomparsa oltre due anni fa in una località dell’Appennino toscano e di cui è accusato il frate congolese: Padre Graziano.

CONDIVIDI