Marco Bocci e Claudio Gioè sul set di “Liberi Sognatori”, nuova fiction Taodue.

liberi sognatori

Cari Amici di SuperGuidaTv  bentrovati! Che ne direste se vi dessi qualche succulenta notizia sul bravissimo e affascinante Marco Bocci?

Purtoppo nessuna anticipazione o novità su un suo probabile ritorno alla fiction Squadra Antimafia, piuttosto su una nuova fiction che sta girando a Palermo, per la Taodue: <Liberi Sognatori- le idee non si spezzano mai>

Quattro grandi storie italiane di impegno civile

La Taodue, sempre vicina all’impegno sociale ha deciso di produrre quattro fiction che raccontano la vita di 4 persone vissute nella correttezza e nella rettitudine, per questo vittime della mafia:

  • Libero Grassi,
  • Renata Fonte,
  • Mario Francese
  • ed Emanuela Loi.

Tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’90, in un periodo denso di cambiamenti e trasformazioni sociali, queste persone hanno semplicemente e coraggiosamente compiuto fino in fondo il proprio dovere di cittadini, di uomini dello stato o di giornalisti.

LIBERI SOGNATORI- Le idee non si spezzano mai” sono il simbolo di un’Italia che resiste e che non si arrende alla sopraffazione e alla corruzione.

Individui, uomini o donne che attraverso la loro altissima umanità e senso del dovere, hanno reso questo Paese (l’Italia) migliore.

A cui si intende restituire voce e dignità, dopo anni di ingiusto isolamento istituzionale e oblio mediatico.

Il cast, i registi e i personaggi

La realizzazione della serie, sostenuta dai familiari delle vittime al centro dei singoli film, è prevista per l’autunno del 2017.

La serie sarà trasmessa da Canale  5. E vede protagonisti:

  • Giorgio Tirabassi, sarà Libero Grassi –imprenditore ucciso dalla mafia per non essersi piegato al pizzo-  sceneggiata e diretta da Graziano Diana
  • Remata Fonte politica italiana, Assessore alla cultura ed alla pubblica istruzione del comune di Nardò avrà il volto di Giulia Michelini, diretta da Renato De Maria
  • Marco Bocci darà voce a Mario Francese, giornalista italiano vittima di mafia, diretto da Michele Alhaique
  • Ed infine la storia di Emanuela Loi, agente di Polizia italiana, morta nella Strage di via D’Amelio. Fu la prima agente donna della Polizia di Stato a restare uccisa in servizio . Sarà sceneggiata da Graziano Diana e diretta da Enzo Monteleone.
Pietro Valsecchi, produttore Taodue della serie dichiara:

Il progetto si inserisce nel lungo curriculum di impegno civile di Taodue, da sempre orientata alla divulgazione di storie esemplari, legate alla lotta contro le mafie.

In oltre vent’anni di attività abbiamo raccontato figure eroiche della nostra storia recente, come Giorgio Ambrosoli, Paolo Borsellino, Aldo Moro, i caduti di Nassiriya, Marco Magi, Massimo D’Antona e tanti altri.

La linea editoriale sviluppata insieme a Umberto Ambrosoli si basa infatti sull’idea che la fiction televisiva possa trasmettere valori ed emozioni, attraverso un linguaggio coinvolgente, in grado di parlare nel profondo alla coscienza degli spettatori.

Con ‘LIBERI SOGNATORI. Le idee non si spezzano mai’ vogliamo raccontare ai più giovani, che spesso ignorano le pagine più buie della nostra Storia, i nomi e le vicende delle donne e degli uomini che sono stati in prima linea contro la violenza e le ingiustizie.

Vi riporto solo le parole di uno dei figli delle 4 vittime: Giulio Francese figlio di Mario Francese

 La morte di un giornalista passata sotto silenzio. Mio padre raccontava la mafia in Sicilia in tempi non sospetti: la mafia di Corleone, quella di Riina e di Bagarella, la mafia padrona. Raccontava a muso duro le nuove strategie violente, dimostrando da che parte stava.

Anche fisicamente. Caduto lui è subentrato un silenzio pietrificante, e dopo un anno non si parlava già più di lui. Ma il tempo è stato galantuomo, oggi mio padre è un punto di riferimento per il giornalismo siciliano.

Usando le sue parole: ‘Non mi può succedere niente perché faccio il mio dovere‘. Questa rassegna Liberi Sognatori per me realizza un sogno.

Grazie alla sensibilità di Valsecchi si racconta anche un uomo di grande passione, cuore e bontà“.

 Marco Bocci sul set della fiction, sta girando in questi giorni, presso il porticciolo di Sant’Erasmo a Palermo, dove assieme all’attore palermitano Claudio Gioè daranno luce e lustro al giornalista Mario Francese barbaramente ucciso dalla mafia.

Care fan siciliane  del Bocci…vi ho svelato dov’è il vostro beniamino, per cui “buona caccia”!!

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl film da vedere stasera, 19 gennaio – Come ammazzare il capo 2
Prossimo articoloSuits, Serie TV su Top Crime!
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..