Made In Italy, la nuova fiction Mediaset sulla Milano della moda degli anni ’70

made in italy

Made in Italy, si chiama cosi la nuova fiction Mediaset che racconta la nascita della Moda nella Milano degli anni ’70. Oggi, 24 ottobre 2018, si apre il set che vedrà due protagoniste d’eccezione: Margherita Buy già nota al grande pubblico e attrice affermata e Greta Ferro, astro nascente del cinema e al suo debutto. La fiction vede una co-produzione tra la Taodue, società di produzione di molte fiction di successo e The Family per Mediaset.

Made in Italy: la nuova fiction Mediaset sulla moda milanese degli anni ‘70

Nel cast anche Marco Bocci, Valentina Carnelutti, Sergio Albelli, Giuseppe Cederna, Saul Nanni, Fiammetta Cicogna e Maurizio Lastrico. La serie racconterà i primi fermenti della moda a Milano nei primi anni ’70.

Made In Italy: trama

Il racconto della fiction sarà incentrato sulla figura di Irene, interpretata da Greta Ferro che inizia a muovere i primi passi nella moda milanese di quegli anni lavorando per un magazine. Figlia di immigrati del sud cercherà il suo angolo al sole lavorando per mantenersi gli studi.

Questo lavoro le aprirà le porte della conoscenza con stilisti che proprio negli anni ’70 saranno i protagonisti di quella moda che poi detterà legge in tutto il mondo con il pret-a-porter.

Nella fiction si utilizzeranno gli abiti originali dell’epoca: alcune grandi firme del settore hanno messo a disposizione i capi e gli accessori di quegli anni per rendere il tutto molto reale e suggestivo.

Tra questi, Albini, Curiel, Fiorucci, Krizia, Missoni, Valentino grandissime firme della nostra moda che hanno dato lustro all’Italia in tutto il mondo.

Made In italy: la regia e le location

La regia della fiction è stata affidata a Luca LuciniTre metri sopra il cielo, Oggi sposi, Nemiche per la pelle – e del regista pubblicitario Ago Panini.

Le riprese si svolgeranno oltre che naturalmente nella città di Milano, anche a New York e in Marocco.

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here