Liberi di scegliere: trama, opinioni e recensione del film

alessandro preziosi

Liberi di scegliere, film tv diretto da Giacomo Campiotti vede come protagonista il bravissimo Alessandro Preziosi. L’attore veste i panni del giudice Marco Lo Bianco che, a Reggio Calabria, lavora per strappare i minori all’ndrangheta. La pellicola, tratta da una storia vera, è pronta ad emozionare i telespettatori, ma anche a svegliare le loro coscienze. Inutile sottolineare come il tema continui ad essere di grande e forte attualità. Ecco quindi perché il film è imperdibile.

Liberi di scegliere: trama e cast del film

Nel cast di Liberi di scegliere vi sono: Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Carmine Buschini, Federica Sabatini, Federica De Cola, Corrado Fortuna e Vincenzo Palazzo. Oltre a loro anche Francesco Colella.

Trama

Marco Lo Bianco, giudice del Tribunale dei minori di Reggio Calabria, ha a che fare quotidianamente, per via del suo lavoro, con i figli delle più importanti famiglie ‘ndranghetiste. Essendo però libero di scegliere come gestire il proprio operato e quale impronta lasciare nella storia, il giudice preferisce aiutare i giovani e regalare loro la possibilità di un futuro diverso.

Fra i giovani a beneficiare di questa possibilità c’è Domenico, ultimo componente di una cosca molto potente, il cui futuro sembra già segnato nonostante egli voglia prendere le distanze dalla sua famiglia. Domenico sogna quella vita diversa che Lo Bianco vuole donargli. I due si incontrano e la loro battaglia diventa un po’ quella del bene contro il male.

Il giudice inizia così a pensare a misure alternative alla prigione che possano fornire ai ragazzi la possibilità di una crescita sociale e culturale.

Liberi di scegliere: recensione ed opinioni

Siamo davvero liberi di scegliere? Sì, l’importante è assumersi le conseguenze delle proprie azioni ed avere il coraggio per andare anche controcorrente.

Il film con protagonista Alessandro Preziosi vuole fornire una alternativa concreta a chi pensa di essere in un vicolo cieco, a chi ritiene che il proprio futuro sia già scritto. Nessuno ha diritto di stabilire come sarà la vita degli altri spezzandone i sogni e piegandone la volontà secondo il proprio desiderio.

La pellicola è tratta, come dicevamo, da una storia vera e punta a smuovere le coscienze di chi guarda. Il messaggio che deve passare è quello di avere coraggio così come l’hanno avuto Lo Bianco ed il giovane Domenico, nonostante tutto e tutti.

Nel cast vi sono attori davvero bravi. Alessandro Preiziosi ha già dato prova di poter portare in scena personaggi del genere, oltre a quello che l’ha reso celebre ovunque grazie alla fiction Elisa di Rivombrosa.

Bravissima è anche Nicole Grimaudo. Dopo il debutto a Non è La Rai l’ attrice ha preso parte a numerosi film e fiction sia Rai che Mediaset. La sua Enza è davvero una mamma coraggio. I sentimenti che prova arrivano diretti agli spettatori perché la se capacità interpretative sono davvero alte.

Ottimo è stato il lavoro fatto, infine, anche da Carmine Bruschini che il grande pubblico televisivo di Rai 1 conosce per l’amatissima Braccialetti Rossi.

mm
Sono una giornalista pubblicista e amo la televisione, anche i programmi trash. Una mia prof del liceo mi ha insegnato che bisogna avere la mente aperta e guardare sempre tutto. C’è un tempo per ogni cosa: un tempo per  un bel documentario, un tempo per un talk polito e un tempo per Gemma e Giorgio o il GF Vip.   Potrei riguardare all'infinito le puntate di Grey’s Anatomy e Una Mamma per amica. Divisa fra Emilia Romagna e Abruzzo, amo viaggiare e scoprire piccoli angoli di Paradiso anche se il mio habitat naturale è la spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here