Led Zeppelin accusati di plagio!

Sembra incredibile, ma in questi giorni Jimmy Page, leggendario chitarrista dei Led Zeppelin, si sta difendendo in tribunale dall’accusa di plagio.

Il capo d’imputazione? Aver copiato un brano di un’altra band. Ma non un brano qualunque: le note incriminate – udite! udite! – sarebbero proprio quelle del celebre “Stairway to heaven”, il brano che ha consacrato la band americana nell’olimpo del rock.

Solo la partitura della canzone, scritta nel 1971, ha venduto più di un milione di copie.

E’ curioso, dunque, come dopo ‘appena’ 45 anni la band americana Spirit rivendichi il precitato arpeggio, affermando con forza che quelle note siano state copiate da “Taurus“, una loro canzone del 1968.

Page ha testimoniato di possedere – nella sua sterminata collezione di circa 10mila dischi – il precitato album degli Spirit, ma ha anche detto di aver iniziato a sentire la canzone dello scandalo solo dopo che sul web era iniziato a circolare il paragone tra “Taurus” e “Starway to heaven”.

Secondo gli avvocati del chitarrista e cantante della band che accusa i Led Zeppelin, sia Page che Robert Plant conoscevano bene la canzone, visto che le due band avevano suonato in uno stesso concerto a Denver alla fine degli anni ’60.

Ma in realtà, l’esito del processo non sembra poi così importante. Non bisogna essere raffinati musicisti per capire infatti che ci sono “somiglianze” tra i due brani in alcuni sporadici punti, ma anche per capire che il pezzo dei Led Zeppelin è decisamente migliore.

Non è un caso se quest’ultimo – non Taurus degli Spirit – sia diventato una vera e propria pietra miliare del rock.

Il vero autore di “Taurus”, Randy Wolfe – chitarrista degli Spirit – è morto annegato alle Hawaii nel 1997 e non ha mai fatto causa agli Zeppelin.

Chissà, magari alla fine della giostra qualche esperto dimostrerà che quella progressione di accordi esisteva già in qualche partitura di musica rinascimentale o barocca…

CONDIVIDI