Laura Adriani di Che Dio ci aiuti 5: “Io e Maria ci somigliamo molto” | INTERVISTA ESCLUSIVA

Laur Adriani - attrice
L'attrice Laura Adriani

Questa sera andrà in onda la prima puntata di Che Dio ci aiuti 5, la serie televisiva con protagonista Elena Sofia Ricci. Nel cast anche attori del calibro di Francesca Chillemi, Laura Adriani, Valeria Fabrizi, Gianmarco Saurino e tanti altri ancora.

Laura Adriani, intervista esclusiva all’attrice di “Che Dio ci aiuti 5”

La redazione di Super Guida Tv ha intervistato in esclusiva Laura Adriani, una delle nuove attrici del cast della serie Tv di Rai 1 Che Dio ci aiuti 5.

New entry nel cast di “Che Dio ci aiuti”, ci descrivi il tuo personaggio?

Il mio personaggio è Maria, la nipote di Suor Costanza. Arriverò in convento per nascondere delle malefatte compiute a Milano. Maria è una donna molto libertina, che ha un rapporto molto libero con gli uomini, anche nell’intimità. In realtà lei cela una paura di amare e di farsi amare. Forse sarà proprio nel convento che il mio personaggio imparerà ad amare.

Ci sono delle affinità o delle differenze tra te e Maria?

Sì, siamo simili in molte cose. Anche io mi reputo una donna molto libera, non sono una bigotta. Anche per quanto riguarda l’intimità, sono molto simile a Maria. Anche io sono per fare l’amore e non per il rimanere vergine fino al matrimonio. Maria è molto ironica e anche questo è un tratto molto importante della mia personalità.

Com’è stato recitare con il cast di “Che Dio ci aiuti”? Sono nate belle amicizie? E che rapporto hai instaurato con Elena Sofia Ricci?

Con Elena avevo già lavorato prima in Caravaggio e poi in due serie de ‘I Cesaroni’. Quando ci siamo incontrate le ho detto: ‘Ogni tanto dobbiamo lavorare insieme’. Elena è una costante nella mia carriera. Sono molto contenta di lavorare con lei, perché è molto preparata, le piace lavorare con i giovani, oltre ad essere una professionista ed una donna molto semplice. Valeria Fabrizi è una donna strabiliante e mi ha insegnato come si vive la vita. Ha la vitalità di una ragazza di vent’anni, ama la vita e se la gode al cento per cento, supera le difficoltà in modo incredibile. È un’attrice estremamente istintiva, sul set inventa cose dal nulla. Mi ha insegnato molto. Poi ci sono tutti i giovani da Francesca a Gianmarco, Simonetta, Arianna e anche le gemelline, che sono nate nell’arte perché sono figlie d’arte, ma sono molto sveglie e simpatiche.

“Che Dio ci aiuti” è arrivato alla sua quinta stagione: secondo te qual è il segreto del successo?

La semplicità. Le persone tornano a casa stanche dal lavoro e si vedono Che Dio ci aiuti, che è qualcosa di semplice e familiare. Le cose semplici a volte sono la chiave giusta.

Cosa dovranno aspettarsi i telespettatori dal tuo personaggio?

Il panico (ride ndr.) Maria ha tante sfaccettature e avrà un suo percorso ben preciso. Combinerà un po’ di guai, però speriamo che alla fine riuscirà a trovare quello che sta cercando.

Laura Adriani, la carriera dell’attrice

Abbiamo ripercorso insieme a Laura Adriani la sua carriera televisiva e cinematografica: da “Ti lascio una canzone” a “I Cesaroni”, fino a “Solo per amore” e “Squadra mobile”.

Ripercorriamo un po’ la tua carriera: hai iniziato da piccola con “Ti lascio una canzone” poi hai accantonato la passione per il canto?

La passione per il canto non potrò mai accantonarla, perchè mio fratello è un tenore e mio padre è stato un aspirante tenore. Quando mi chiedono di cantare mi vergono, quindi devo ancora trovare il mio posto nel canto. Non l’ho assolutamente accantonata, ho fatto dei musical e chissà durante gli anni cosa farò con questa voce. Per il momento cantiamo sotto la doccia.

Subito dopo sei divenuta celebre come volto di Viki Tv: ti piacerebbe tornare a condurre un programma per bambini?

No, penso di aver già dato. Ho avuto delle fan di sei anni, sorelle di mie amiche. Mi piacerebbe, invece, doppiare un cartone.

Una delle prime serie televisive che ti ha visto protagonista è stata “I Cesaroni”, dove inizialmente interpretavi la parte della fidanzata di Rudy. Non so se hai sentito, di recente Niccolò ha rivelato di lavorare come lavapiatti a Londra: cosa ti senti di dire riguardo a questa notizia e cosa senti di consigliarlo per la sua carriera artistica?

Niccolò lo sento poco. Ognuno ha il suo percorso. Nanni Moretti dice che è importante anche il caso, oltre alla bravura e alla passione. Ci sono persone che riescono a mantenere un lavoro costante, altre invece lavorano magari come lavapiatti. Non posso dare consigli a Niccolò, perchè nemmeno io so cosa mi succederà domani. La vita offre infinite possibilità. Io amo questo mestiere, ma nella mia testa non c’è solo questo. Se non si riesce a fare ciò che si ama, non credo che nella vita non si riesca a fare qualche altra cosa. Io mi sono laureata in psicologia e sono una grande appassionata. Le strade sono infinite. C’è grande dignità anche nel viaggiare e nel fare il lavapiatti. Ben venga anche un’esperienza all’estero. Ben venga anche fare il lavapiatti, perchè si può imparare tanto da un lavoro così umile e soprattutto che oggi non fa più nessuno in Italia.

Restando sempre sulla televisione, hai recitato anche in serie tv di successo come “Solo per amore” e “Squadra mobile”: cosa ti hanno dato dal punto di vista professionale?

Sono delle serie televisive in cui c’è bisogno di impegnarsi, perchè i ritmi sono molto serrati, e devi studiare molto. Ho imparato ad apprezzare le produzioni che investono tanto nei progetti e danno più tempo alle persone per fare il loro mestiere, cosa che oggi in Italia non c’è. Ho imparato ad apprezzare la professionalità e l’impegno delle persone che lavorano in televisione.

Hai recitato anche al cinema, ma se ti trovassi dinnanzi ad una scelta, opteresti per la televisione o per il cinema?

Il cinema tutta la vita. Datemi il cinema d’autore. Quello che nessuno vede e che ti paga poco.

Laura Adriani è fidanzata? le parole dell’attrice sulla sua vita privata

Siamo riusciti a sbirciare nella vita privata di Laura Adriani e ad ottenere informazioni sul fidanzato. Di seguito le dichiarazioni dell’attrice di “Che dio ci aiuti 5

Oltre a “Che Dio ci aiuti” ci sono progetti lavorativi di cui puoi parlarci?

Per il momento il mio unico progetto è partire per l’India…

I tuoi fan sono desiderosi di sapere se sei fidanzata…

Si, sono felicemente fidanzata. Non mi piace mostrarmi sui social, anche perché sono l’anti romanticismo. Non mi piace sbandierare la mia intimità. Mi piace condividere e lui è stato presente qualche volta sui social. Anche lui ha cura della sua privacy e per questo lo stimo molto.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Vivere questa vita e trovarne un senso. Chiudere gli occhi e dire: ho vissuto, va bene così.

Ringraziamo Laura Adriani per la gentile concessione e gli auguriamo un grosso in bocca al lupo per la sua carriera lavorativa e nella vita amorosa.

mm
Diplomato al Liceo classico, frequento il terzo anno del Cdl in Lettere moderne. Sono Giornalista pubblicista da aprile 2017 e scrivo principalmente di calcio, anche se in passato mi sono occupato molti di spettacolo, gossip e TV. Scrivere è più che una passione per me e spero che mi seguiate in tanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here