La rivolta delle ex – in prima serata su Italia 1

“La rivolta delle ex” è una rilettura – un po’ romanzata ed americanizzata – del celebre ‘Canto di Natale’ di Charles Dickens.

Al posto di Ebenezer Scrooge troveremo, infatti, il fotografo Connor Mead (Matthew McConaughey).

Differentemente dall’avaro e tirchio Scrooge, Connor Mead è un irrecuperabile donnaiolo che lo zio Wayne (Michael Douglas) ha plasmato a sua immagine e somiglianza dopo la morte dei genitori di Connor.

Questa singolare trasformazione avverrà a causa della delusione sentimentale vissuta da Connor in tenera età di fronte al primo bacio dell’amata Jenny Perotti (Jennifer Gardner) con un altro compagno di scuola.

Il desiderio di non provare più un simile dolore porterà Connor ad innalzare un muro non solo tra lui e Jenny ma anche tra lui e tutte le donne con le quali intratterrà una relazione, di qualsiasi durata essa sia.

Nemmeno la frequentazione in età adulta con la bella Jenny riuscirà a scalfire gli insegnamenti deleteri dello Zio Wayne, che porteranno Connor a fuggire anche da una ipotetica relazione con la ragazza per non soffrire come già accaduto in passato.

Il libertino Connor, costretto a tornare nella sua casa d’infanzia per i preparativi nuziali del matrimonio di suo fratello Paul Mead, ricontrerà la bella Jenny.

Connor disapprova la scelta di vita del fratello e tenta in tutti i modi di persuaderlo dallo sposarsi, perché “il matrimonio è un’istituzione oppressiva e arcaica, mentre l’amore è il magico cibo consolatorio per gli inetti e gli ignoranti”.

Ma la visita di tre fantasmi – Passato, Presente e Futuro – metterà Connor di fronte alla triste verità: la sua esistenza, per quanto eccitante e piena di donne, è in realtà vuota e priva di affetti.

Riuscirà l’inguaribile donnaiolo ad imparare dagli sbagli commessi nel passato – e nel presente – ed a non perdere l’amore della sua vita del futuro?

Scopriamolo questa sera, ore 21:10, su Italia 1.

CONDIVIDI