La rivincita delle bionde

Ma è proprio vero che le bionde sono belle e basta?

Scopriamolo assieme questa sera con una pellicola del 2001 intitolata “La rivincita delle bionde” – titolo originale Legally Blond -, diretto da Robert Luketic ed ispirato all’omonimo romanzo di Amanda Brown.

Elle Woods (Reese Witherspoon) è una bella e giovane bionda, innamorata dello shopping, delle serate mondane e del suo chihuahua.

Una sera, il suo fidanzato Warner decide di troncare il loro rapporto perché, in virtù della sua imminente iscrizione ad Harward ed al suo sogno di una carriera in politica, non la reputa idonea a stare al suo fianco.

Dopo l’iniziale sconforto, Elle non solo riprenderà in mano la sua vita, ma deciderà anch’ella di iscriversi ad Harward per dimostrare a se stessa ed a tutti gli altri di non essere la classica bionda senza cervello ma una mente brillante ed intuitiva.

Una volta ammessa ad Harward e dopo le prime difficoltà iniziali, Elle si renderà conto di essere non solo appassionata dal mondo universitario, ma anche portata per la risoluzione di casi giuridici, al punto che uno dei professori la inserirà nel suo team di praticanti per affrontare un caso alquanto complicato di diritto.

Warner dovrà ricredersi sulla sua ex fidanzata, che verrà corteggiata anche da altri uomini non solo per la sua avvenenza ma anche per la sua elasticità mentale.

Se amate il genere di commedia in cui chi inizialmente viene denigrato ed emarginato riesce alla fine a conquistare la sua rivincita e dimostrare il suo valore, questo film leggero ma senza troppe pretese fa al caso vostro.

Nel 2003 è stato realizzato un sequel del film, dal titolo “Una bionda in carriera”, in cui ritroviamo Reese Witherspoon e, nel 2009, uno spin-off intitolato “Ufficialmente bionde”.

Non perdetevi “La rivincita delle bionde”, questa sera, su La7, ore 21:30.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIn seconda serata domenica 22 maggio: Dorian Gray
Prossimo articoloStasera Boris Giuliano, la finale di The Voice Of Italy e….. |23 Maggio 2016
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).