La Porta Rossa avrà un seguito, ci sarà anche la seconda stagione.

porta

Quello de La Porta Rossa è stato un successo netto e inatteso. Sulla falsa riga del film americano campione di incassi, Ghost la fiction trasmessa da Rai Due ha raccolto un consenso enorme macinando una media di share superiore al 13%.

La fiction tra la vita e la morte del commissario Leonardo Cagliostro  interpretato dallo straordinario Lino Guanciale non era un prodotto facile.

Dalle ambientazioni sempre molto cupe, passando per le atmosfere rarefatte,  ai dialoghi lenti e piuttosto “forti”. Emotivamente molto forte, da risultare a tratti  “troppo”,  il pubblico di Rai Due, tuttavia, ne è rimasto affascinato .

Porta Rossa: la seconda stagione ci sarà

Un successo in cui Rai Fiction e Velafilm hanno creduto talmente tanto da lasciare quella “porta” aperta per un eventuale seguito, ancor prima di conoscerne il riscontro.

Un riscontro che è stato molto alto, a fronte dei risultati ottenuti, e se in questa prima stagione abbiamo scoperto chi ha ucciso Cagliostro, nella seconda stagione con un escamotage creato Ad Hoc, assisteremo a nuovi colpi di scena,  su cui costruire una storia per  La Porta Rossa 2

Gli ingredienti che hanno funzionato nella fiction, sono anche le indagini noir che hanno saputo rendere il paranormale qualcosa di concreto e per nulla onirico, anzi, decisamente crudo.

Le dichiarazioni del direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta

E’ stata la sorpresa della stagione, terminata con un successo di ascolti e una grande partecipazione sui social media: La Porta Rossa ha dimostrato che c’è spazio per una linea di fiction originale destinata al pubblico di Rai Due appassionato della migliore serialità internazionale”

La fiction è stato un successo straordinario per RaiDue,  primo programma rispetto a tutte le altre Reti, con ascolti che hanno più che raddoppiato i normali risultati delle serie americane della Rete.

Ambientata in una Trieste, fredda e quasi surreale,  la serie  ha conquistato gli spettatori in tutta Italia con risultati record tra le ragazze e le giovani donne (19%), tra il pubblico delle pay-tv, tra le fasce ad alta scolarizzazione (17%)

(per chi,  l’avesse persa e fosse incuriosito dal mistero e dalle vicende della fiction,  potete accedere nella nostra sezione “serie tv on Demand “dell’app SuperGuida Tv per rivederla in tutta calma)

La Porta Rossa: Autore, regia ed interpreti

La qualità delle scrittura di Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, passando per la innovativa regia di Carmine Elia, arricchendosi  delle interpretazioni, difficili ma riuscitissime, di Lino Guanciale e di Gabriella Pession, assieme alla  giovanissima Valentina Romani (che ha reso credibile i dialoghi con un fantasma), hanno decretato il successo del prodotto.

Il viaggio di Cagliostro non si è ancora concluso, dunque, perché ci sarà anche la seconda stagione. Senza considerare che la fiction è stata distribuita in tutto il mondo ottenendo un enorme successo.

Distribuita nel mondo da Studiocanal e presentata a gennaio a Parigi, La Porta Rossa è stata indicata come una delle serie più interessanti e innovative a livello europeo ai Promax di Amsterdam, ovvero gli Oscar europei per la promozione televisiva.

Ancora nessuna certezze sulle riconferme nel cast, i cui membri si sono comunque mostrati tutti molto presi dal progetto ed orgogliosi di averne fatto parte. A questo proposito l’attore protagonista Lino Guangiale, si è detto favorevole ad una seconda stagione, a patto che sia all’altezza della prima!

Le dichiarazioni dell’attrice Gabriella Pession:

Il progetto inizialmente si chiamava La verità di Anna, perché il punto di vista attraverso il quale si racconta la vicenda è quello della protagonista femminile, che rimane vedova dopo poche scene in quanto il marito  viene ucciso.

E qui parte una sua ricerca a ritroso, per capire chi fosse veramente quell’uomo e scoprire chi l’aveva ucciso davvero.

Anna Mayer compie un’indagine attraverso la sua anima, per mettere insieme i pezzi di una storia amorosa per la quale ancora palpita. E poi avrà una vicenda crime da risolvere, per cui avrà un doppio ruolo. E’ un personaggio a cui sono legatissima.

CONDIVIDI