Il Segreto anticipazioni, puntate spagnole: Candela viene uccisa

il segreto morte di candela

Candela non avrà un bel futuro, presto la vedremo in balia della sua ex suocera Venancia. Gelosa della nuova vita della nuora, l’anziana si macchierà dapprima di un rapimento, il piccolo Carmelito.

Il figlio di Severo sarà il motivo con cui la Almagro attirerà la Mendizabal. Durante la puntata 1711 la buona pasticciera troverà la fine dei suoi giorni travagliati a Puente Viejo. Ricordiamo che stiamo trattando di puntate spagnole, che arriveranno in Italia nei prossimi mesi, prepariamoci a perdere un’altra beniamina della soap iberica.

Il Segreto, trame spagnole: un triste futuro per Candela

Dalle anticipazioni Il Segreto sulle puntate spagnole abbiamo ormai appreso che Venancia tornerà a Puente Viejo e si stabilirà a casa di Severo e Candela. Quest’ultima è la vedova di Ricardo Arias, figlio della donna che per lei nutre solo gelosia e rabbia.

L’anziana megera infatti è convinta che sia stata proprio la Mendezibal colpevole della morte del marito e del figlio avuto con lui Santiago. OLtre a questo Venancia avrà la simpatia dei compaesani per la sua cagionevole salute.

Candela e Severo si recheranno al banchetto di matrimonio di Carmelo ed Adela, lasciando Carmelito, con la febbre, a casa con la suocera del Santacruz. Sarà proprio quello il momento ritenuto adatto da Venancia per portare a termine il suo atroce progetto.

Il ritorno e la scoperta di Candela

Di ritorno dal banchetto nuziale Candela ed il marito avranno una scoperta inquietante: Venancia sarà stesa a terra priva dei sensi e Carmelito sarà scomparso. Un uomo ha aggredito la falsa balia del piccolo ed in seguito l’ha rapito.

Questa almeno è la versione della suocera di Candela. Severo e la sua sposa si renderanno immediatamente conto che la vecchia arpia si è inventata tutto, talmente tante saranno le sue contraddizioni.

Anticipazioni Il Segreto: Severo informa i gendarmi

Candela ormai sarà perfettamente convinta che la madre dell’ex marito voglia rovinarle la vita ed il futuro insieme al suo amato sposo ed al figlio. Severo infomerà la polizia, anche se Venancia scomparirà per non rispondere ad alcuna domanda degli inquirenti.

Solo pochi giorni dopo la vecchia donna informerà l’ex nuora di essere stata davvero lei a rapire il bambino. Neanche a dirlo Candela proverà sentimenti molto brutti verso la suocera e si pentirà di essersi fidata di lei.

Venancia però ha già un altro asso nella manica per eliminare crudelmente l’ex nuora. Le telefonerà infatti e le dirà di raggiungerla ad una vecchia diga entro breve tempo per riabbracciare il figlio.

Candela non perderà tempo e, mentre Severo era stato strategicamente convocato a La Puebla da un legale inesistente, dopo avere avvertito lo sceriffo Meliton affinchè contattasse il suo sposo, correrà dal piccolo Carmelito.

Venancia non baderà a Candela che la pregava di ridarle Carmelito senza alcuna denuncia, anzi fingerà di gettare il piccolo dentro alla sua culla dalla diga. La moglie di Severo non capirà l’inganno e si arrampicherà sopra il muro della diga secca, per salvare il figlio.

Una bambola al posto di Carmelito

Nella culla c’era una bambola in ceramica e non il figlio di Candela che rimarrà appesa al muretto, mentre Venancia attenderà che arrivino Severo e Meliton per pestare le dita della donna, facendola cadere.

Per Candela non ci sarà più nulla da fare e le autorità non potranno fare altro che constatare il suo decesso, mentre Venancia si rallegrerà per essere riuscita ad assassinare la nemica e, nonostante il successivo arresto, giurerà a Severo che non rivedrà mai più Carmelito.

Il Santacruz, disperato si sentirà in colpa, la moglie lo aveva infatti avvertito della malvagità di Venancia. Egli la vedrà, come in un sogno, le darà l’ultimo saluto, Candela passerà a miglior vita, finendo un’esistenza ricca di dolore.

Adela ed Emilia si dispereranno, Francisca ne sarà felice visto che anche lei non gradiva Candela il cui futuro finirà nel fondo di una diga secca.