Ho cercato il tuo nome: trama, recensione e opinioni sul film

Ho cercato il tuo nome

Il film Ho cercato il tuo nome, diretto da Scott Hicks, è stato tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Incentrata su un triangolo amoroso, la pellicola si addice sicuramente ad un pubblico amante dei film romantici. Si astengano dal vederlo coloro a cui non piacciono i melodrammi melensi perché la presenza di grandi quantità di zucchero potrebbe nuocere seriamente alla loro salute.

Ho cercato il tuo nome: trama e cast

Nel cast di Ho cercato il tuo nome vi sono: Zac Efron, Taylor Schilling e Blythe Danner. Oltre a loro: Jay R. Ferguson, Riley Thomas Stewart, Joe Chrest, Adam LeFevre, Courtney J. Clark, Jillian Batherson, Robert Hayes, Ritchie Montgomery e Russell Durham Comegys.

Trama

Logan scopre che forse è riuscito a sopravvivere alla guerra grazie a uno strano portafortuna. L’uomo torna dall’Iraq con una missione: trovare la donna il cui volto era impresso su quella foto che aveva tenuto con se.

Per sua fortuna Logan incontra Elizabeth e pian piano decide di non rivelare il vero motivo per cui lui aveva attraversato a piedi l’America dal Colorado per raggiungerla. L’uomo si inventa una scusa dietro l’altra e lavora presso di lei inventandosi una scusa dopo l’altra. A rompere l’idillio arriva però l’ex marito di Elizabeth. Il triangolo amoroso viene così servito su un piatto d’argento ai telespettatori che, però, a questo punto sperano che Logan ed Elizabeth possano vivere felici e contenti.

Recensione ed opinioni sul film

Pro e contro per la visione di questo film? State alla larga dalla pellicola se non amate i drammi amorosi. Se non amate il genere ve lo sconsigliamo caldamente.

Dobbiamo ribadire il concetto? Se non volete assistere, per due ore, alla narrazione di una storia d’amore pronta a commuovervi fino alle lacrime, è meglio che scegliate altro. Questo di certo non è un film di guerra, un film d’avventura o un film fantascientifico.

Per il resto forse c’è un po’ troppa fiducia nel prossimo. Il mondo sembra una nuvoletta rosa da cui partono tanti cuoricini. L’amore vince su tutto? Al cinema è possibile, ma nella realtà sono davvero in pochi quelli che ci credono ancora. Per questo secondo molto telespettatori la pellicola pare essere ben poco realistica e veritiera. L’happy ending è fin troppo scontato e la trama alquanto prevedibile. Ad un momento di equilibrio, infatti, se ne contrappone uno in cui l’equilibrio si spezza per andare a formare, poco dopo, uno nuovo. Insomma fortuna e sfortuna combattono per tutta la durata della pellicola, ma, ovviamente, alla fine è la prima a prevalere.

I fan di Zac Efron però possono notare qui una crescita dell’attore. Dismessi i panni del bel ragazzo dell’High School Musical, infatti, Efron affronta il ruolo da ‘uomo’ mostrando a tutti un altro aspetto di sé.

mm
Sono una giornalista pubblicista e amo la televisione, anche i programmi trash. Una mia prof del liceo mi ha insegnato che bisogna avere la mente aperta e guardare sempre tutto. C’è un tempo per ogni cosa: un tempo per  un bel documentario, un tempo per un talk polito e un tempo per Gemma e Giorgio o il GF Vip.   Potrei riguardare all'infinito le puntate di Grey’s Anatomy e Una Mamma per amica. Divisa fra Emilia Romagna e Abruzzo, amo viaggiare e scoprire piccoli angoli di Paradiso anche se il mio habitat naturale è la spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here