Guerra in RAI tra l’ad Salini e alcuni produttori esterni. La Corrida cancellata o spostata?

Palinsesti tv 2017/18 Rai 1 Rai 2 Rai 3

Un vero Caos in Rai, una guerra senza precedenti tra l’amministratore delegato Salini e alcuni produttori esterni. Il motivo? Scopriamo subito il perché di questo nervosismo tra la Rai e alcuni produttori esterni. Sarebbe addirittura a rischio la “Corrida”. L’ad Salini dichiara: “solo programmi, che hanno un senso e ritorni certi”.

Guerra di nervi tra i vertici Rai e alcuni produttori esterni di programmi di successo

Non c’è pace in quel di Viale Mazzini, che sposando una linea editoriale decisamente austera rischia di far allontanare gruppi di produttori esterni che negli anni hanno regalato grandi successi alla Rai Radio Televisione Italiana.

Cosa significa? Presto detto: la tv di stato ha recentemente cancellato dai suoi palinsesti, una serie tv, divenuta soap, i cui risultati sul piano degli ascolti erano discreti e il gradimento del pubblico sempre più massiccio.

La Rai cancella il Paradiso delle Signore che è arrivato anche al 15% di share

Stiamo parlando della Soap Il Paradiso delle Signore, che la Rai ha cancellato, motivando che il prodotto è insostenibile” sul piano economico. Per la Rai infatti, la soap con protagonisti attori di tutto rispetto, non garantirebbe all’azienda quel rientro economico a monte delle spese sostenute.

La società di produzione della Soap, Aurora tv, ne prende atto ma a giocare uno scherzetto simile alla Rai potrebbe essere Magnolia tv, che ora “congela” la trasmissione di Conti, La Corrida prevista per il 22 marzo 2019.

La tensione tra la Rai e il produttore tv Magnolia

Magnolia che è uno dei maggiori produttori in Italia, parte del colosso internazionale Banijay, potrebbe congelare La Corrida, il format di successo che lanciò il grande Corrado e che Carlo Conti ha riportato al successo già nella scorsa stagione registrando ascolti eccellenti.

In breve la Società di produzione potrebbe decidere di non fornire alla Rai, a Rai1 con esattezza, la prima puntata de La Corrida prevista per il prossimo 22 marzo 2019.

Ma cosa c’entra Magnolia con Aurora tv? Le due società fanno parte dello stesso colosso del gruppo Banijay e da qui la lite con i vertici Rai, con Salini appunto.

Le motivazioni di Aurora Tv e quelle di Salini

Se da una parte la società Aurora tv non si capacita di questa cancellazione ormai certa de Il Paradiso delle Signore dall’altra abbiamo la posizione di Salini che afferma: “i prodotti esterni devono essere comprati se “sostenibili e se hanno un senso”. In caso contrario, bisognerà virare su realizzazioni interne”

Beh ci pare una scelta macchinosa quella del direttore Rai, giacché la fortuna di un programma è il gradimento del pubblico che per il Paradiso era partito da un 10% a Settembre 2018, arrivando ad un cospicuo 15% nel febbraio 2019.

Senza considerare che Aurora Tv era disposta ad abbassare i costi di produzione portandoli al 13, 5 milioni di euro contro i 17 iniziali.

Da non dimenticare anche che nella seconda stagione della Serie i protagonisti principali venivano a mancare e in questa terza, il cast è stato completamente rinnovato.

Così come anche l’orario di messa in onda: dall’appuntamento settimanale alla sera, si è passato a quello daily, pomeridiano. Un bel cambiamento! Ma nonostante tutto Il Paradiso ha aumentato il suo share, crescendo nel tempo…

Come andrà a finire? Veramente Magnolia bloccherà la Corrida di Carlo Conti? In linea teorica, il programma può essere tolto alla Rai.

Inoltre, Magnolia teme per le altre sue creature come: L’Eredità con Flavio Insinna (la nuova programmazione ancora non campare nei palinsesti) e Vieni da me con la Balivo, che la Rai vorrebbe rimpiazzare con una propria trasmissione.

Magnolia, insomma vuole proteggere i suoi programmi di punta. Cosa succederà? Staremo a vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here