George Michael Freedom: la vita del cantante nel documentario di Sky Arte

George Michael Freedom

La vita di George Michael raccontata dalla voce dello stesso artista e dai ricordi di grandi star ed amici come Elton John, Naomi Campbell e Cindy Crawford

Dopo l’anteprima britannica, George Michael: Freedom finalmente sarà disponibile in anteprima assoluta per i tantissimi fan italiani del cantautore britannico. Scopriamo qualche anticipazione e quando andrà in onda…

George Michael: Freedom: quando andrà in onda?

A circa un anno dalla tragica morte avvenuta lo scorso 25 dicembre, si torna a parlare di George Michael in occasione dell’uscita di un documentario dedicato alla sua vita.

George Michael: Freedom è il racconto in immagini, video e parole di un uomo che ha inevitabilmente segnato la storia della musica pop internazionale. Realizzato con complicità del canale britannico Channel 4, il documentario dedicato alla vita e all’arte di George Michael arriva finalmente in Italia.

Quando andrà in onda? George Michael: Freedom verrà trasmesso per la prima volta in Italia sabato 21 ottobre alle 21.15 su Sky Arte. Si tratta di un documento davvero importante per tutti gli amanti di George Michael che potranno rivedere il loro beniamino e scoprire alcuni retroscena inediti della sua vita privata e professionale.

L’ex voce degli Wham ha racchiuso i momenti più importanti della sua vita e carriera fatta inesorabilmente di alti e bassi. Un duro lavoro con George partecipe in prima persona visto che ci stava lavorando poco prima di morire quel tragico 25 dicembre 2016.

Anticipazioni George Michael Freedom

Anticipazioni George Michael Freedom: attenzione spoiler! Il documentario, diretto da David Austin, Lisa Johnson e dallo stesso George ripercorre la carriera artistica del cantautore soffermandosi anche sulla storia d’amore con Anselmo Feleppa.

Lo stesso Michael ricorda nel documentario il primo incontro con l’uomo che gli cambierà la vita: “Stavo tenendo un concerto allo Stadio Maracanà di Rio de Janeiro, di fronte a 160.000 persone. In prima fila c’era seduto questo ragazzo che mi guardava fisso. Era così carino che, nel timore di distrarmi, cercavo di stare lontano da quella zona del palco, per paura di dimenticarmi le parole delle canzoni. Nel momento in cui l’ho visto ho capito che avrebbe fatto parte della mia vita“.

Un compagno definito “affettuoso, pieno di energia, meraviglioso e straordinario” che il cantante ha amato in maniera disinteressata. Un amore travolgente fino al tragico epilogo: Anselmo muore nel 1993 per AIDS.

Ancora adesso, dopo 23 anni, il suo pensiero mi fa piangere” racconta George, che ha voluto inserire nel documentario alcuni momenti privati. Una scelta non condivisa dai familiari dell’ex compagno. Stando a quanto pubblicato dal Daily Mirror, la famiglia Feleppa non ha gradito l’inserimento di alcuni spezzoni che mostrano la sofferenza del figlio.

Il ricordo degli amici: da Elton John a Naomi Campbell

All’interno di George Michael: Freedom c’è anche spazio per il ricordo dell’uomo George grazie agli interventi di grandi star della musica mondiale.

Da Elton John che sul documentario ha detto “è il capolavoro di George” a Liam Gallagher che lo paragona al genio di John Lennon. E ancora le testimonianze di Tony Bennett, Mark Ronson, Mary J Blige che ha lavorato col cantante, Ricky Gervais e Stevie Wonder.

Toccante il saluto delle top model Naomi Campbell, Cindy Crawford e Linda Evangelista protagoniste indimenticabili nel videoclip “Freedom“, Kate Moss, James Corden e lo stilista Jean-Paul Gaultier.

L’appuntamento con George Michael Freedom è per sabato 21 ottobre alle 21.15 in prima serata su Sky Arte.

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.