Festival di Sanremo 2018: le prime impressioni – I conduttori, le canzoni, gli ospiti

sanremo 2018

Si è aperta ieri, martedì 6 febbraio, la kermesse canora più importante d’Italia. Il Festival di Sanremo 2018, condotto quest’anno da Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, è finalmente iniziato. E già dalla prima puntata abbiamo potuto ascoltare tutti e 20 i big in gara.

Presentatori, cantanti, ospiti, svolgimento della serata: quali sono state le vostre impressioni?

Potrebbe interessarti: Gli ascolti della prima serata del festival.

Sanremo 2018: lo show di Fiorello, co-conduttore della prima serata

Serata lunghissima quella di ieri, terminata all’1.10 di notte, ma per niente noiosa (almeno secondo il mio pensiero). E ad aprire il Festival ci ha pensato il grande Fiorello, che con la sua simpatia e spigliatezza ha intrattenuto il pubblico dell’Ariston e gli spettatori a casa.

Si era parlato tanto, prima di conoscere i nomi ufficiali dei presentatori, di una sua probabile conduzione di Sanremo 2018, cosa poi prontamente smentita dal diretto interessato. Ma lo showman siciliano ha avuto comunque modo di essere presente, in qualità di “co-conduttore” per la prima parte della serata. Come dicevo, è stato lui ad inaugurare la 68esima edizione del Festival, e ad anticipare l’entrata in scena del vero conduttore (uno dei tre): Claudio Baglioni.

Insieme, sono stati protagonisti di divertenti gag ed emozionanti duetti canori (l’interpretazione di “E tu” è stata da brividi!).

Impressioni sul trio di conduttori di Sanremo 2018

Ma veniamo ai presentatori del Festival 2018: Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Un cantautore, una conduttrice ex modella ed un attore: un trio improbabile ma ben assortito.

Lo ammetto, avevo dei forti pregiudizi in merito e temevo di sentire la mancanza di Carlo Conti (!), conduttore delle tre edizioni precedenti. Ma mi sono ricreduta. Forse la Hunziker a volte un pò impacciata (sarà stata l’emozione), ma li ho trovati tutti molto gradevoli, così come lo è stato lo svolgimento della serata.

Baglioni molto professionale; Favino, che già apprezzavo in veste di attore, davvero spigliato e simpatico, insomma una piacevole scoperta!

Gli ospiti di Sanremo 2018

Come sappiamo, era attesissima sul palco dell’Ariston la grande Laura Pausini, che proprio qui, 25 anni fa, esordì (e vinse) nella categoria “Nuove proposte” con La solitudine. La cantante di Faenza, affetta da laringite, non ha potuto presenziare, ma questo non le ha impedito di collegarsi telefonicamente con lo studio, con la promessa di esserci nella finale di sabato.

Ospite della prima prima puntata, altro cantante italiano amatissimo dal pubblico: Gianni Morandi. Che, tra l’altro, assieme a Tommaso Paradiso dei The Giornalisti (non lo conoscevo e devo ammettere bravissimo davvero) ha presentato il loro duetto Una vita che ti sogno.

Infine, sul palco dell’Ariston, i protagonisti del nuovo film di Gabriele Muccino (A casa tutti bene). Stefania Sandrelli, Stefano Accorsi, Sabrina Impacciatore, Giulia Michelini, Carolina Crescentini, Valeria Solarino, Claudia Gerini e tutti gli altri componenti del ricco cast.

Festival di Sanremo 2018: concorrenti e canzoni

Non farò l’elenco di tutti i cantanti, non finirei più! Mi limiterò a parlare di quelli che mi hanno colpito di più, e attendo ovviamente anche le vostre opinioni!

Partiamo con Ermal Meta e Fabrizio Moro, in assoluto i miei preferiti con la loro Non mi avete fatto niente. Già durante la scorsa edizione, in cui si esibivano separati, mi hanno emozionato tantissimo. Moro mi piaceva da prima; Meta, che non mi aveva particolarmente colpito tra le Nuove Proposte nel 2016, mi ha invece completamente sbalordito.

Insomma, questi due ragazzi, diversi per stile e timbro, formano un’accoppiata a mio avviso vincente. Tifavo per loro l’anno scorso e così farò quest’anno.

Anche Max Gazzè non è stato da meno: con La leggenda di Cristalda e Pizzomunno arriva direttamente al cuore.

Brava Annalisa (l’ho trovata diversa dal solito) con Il mondo prima di te e i The Kolors (anche se sentirli cantare in italiano fa un pò strano) con Frida (mai, mai, mai).

Bellissimo omaggio a Lucio Dalla (sorpresa di questo Festival), di cui Ron ha interpretato un pezzo inedito: Almeno pensami. Non male la coppia Enzo Avitabile-Peppe Servillo con Il coraggio di ogni giorno e il trio Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico con Imparare ad amarsi.

Mi hanno deluso invece i gruppi de Le Vibrazioni (Così sbagliato), per cui avevo grandi aspettative, ed Elio e le storie tese (Arrivedorci).

Queste le mie prime impressioni (poi chissà, magari riascoltando i brani mi farò un’altra idea…). Quali sono le vostre? Come vi sono sembrati i conduttori e Sanremo 2018 in generale? Quali cantanti e canzoni vi hanno colpito di più? Attendiamo i vostri commenti!

mm
Sono Valentina B., classe 1979, marchigiana. Ho un marito e un bimbo bellissimo e faccio la mamma a tempo pieno, il mestiere più duro e più bello del mondo! Mi piace scrivere e sono un'appassionata di libri, soprattutto romanzi. Amo il cinema e la televisione. Sono una nostalgica : adoro rivedere i vecchi film e programmi della mia infanzia e adolescenza e mi commuovo sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here