Fabio Rovazzi a Dubai contro la pericolosa moda dei selfie estremi

Fabio Rovazzi

Poco tempo fa avevamo anticipato che Fabio Rovazzi era stato avvisato a Dubai in procinto di registrare un servizio per il programma le Iene. Come avevamo scritto non si sapeva se per il cantante si stesse aprendo una nuova carriera o se si trattasse di un impegno occasionale.

Nella puntata del 7 maggio é andato in onda il primo servizio della iena Rovazzi incentrato su un tema estremamente serio. Nessun scherzo o nessuna frivolezza per il cantante: “Nessun cazzeggio”, per citare le sue parole. Rovazzi è ben conscio di avere  tanti giovanissimi tra i suoi fan e ne sente la responabilità, cercando di essere sempre un modello positivo per loro.

Il pericolo dei selfie estremi

Le Iene hanno scelto lo youtuber per trattare un argomento di massima attualità tra i giovanissimi: il selfie estremo. Consiste nel fotografarsi in condizioni molto pericolose, con il solo obbiettivo di strappare like sui social. Ed ecco i ragazzi sdraiarsi lungo i binari del treno che sta per arrivare, mettersi in posa in cima a pali della luce o a penzoloni nel vuoto. Questa pericolosa moda che sta dilagando tra i giovani, ha visto solo nel 2016 registrare 170 morti e nel 2017 il numero è già alto. Chi meglio dunque di un beniamino dei giovanissimi poteva cercare di dissuaderli dal farlo?

I selfie estremi sono un fenomeno nato dai social: su YouTube esiste una categoria specifica in cui vengono mostrati video di giovani mentre si esibiscono in pericolose acrobazie, offrendo anche spunti su come realizzarli. Come Rovazzi spiega nel servizio, si tratta appunto di un fenomeno che nasce dai social, generato dal desiderio sempre più crescente di stare al centro dell’attenzione.

Fabio Rovazzi a Dubai in cerca di un grattacielo da scalare

Il “non cantante” si è recato a Dubai per seguire Angela Nikolau, modella russa ed atleta, il fidanzato Ivan e i loro videomaker nella concitata ricerca di un grattacielo da violare. La coppia gira per il mondo in cerca di luoghi su cui poter scattare selfie estremi e girare video. Sono anche richiesti da aziende per tali motivo.

Durante il servizio viene specificato più volte da Rovazzi che i due sono atleti professionisti. Senz’altro sono molto preparati non solo fisicamente: i due hanno rivelato che studiano molto i posti in cui andare, riescono ad avere accesso a codici di accesso, nulla deve essere lasciato al caso.

Dapprima il gruppo sale su un grattacielo alto circa 200 metri, cercando di eludere la sicurezza e rischiando di finire in prigione, riuscendo ad accedere all’ultimo piano sul tetto dopo aver percorso vari piani di scale a piedi.

Giunti sul posto senza nessun timore, quasi non si trovassero a tale altezze, iniziano la loro esibizione noncuranti del vento pazzesco che soffia lassù o del sole a picco. C’è perfino il tempo per girare un fotoromanzo romantico.

Finito lì, via di corsa verso un nuovo grattacielo ancora più alto, 280 metri. Stessa scena e stesso pathos per arrivare lassù. Stavolta addirittura Angela si  mette a fare ginnastica a pochi metri dal vuoto.

Come se non bastasse la coppia rivela a Rovazzi che la mattina era saliti su una gru di un grattacielo in costruzione per farsi foto. Rovazzi è visibilmente preoccupato durante il servizio, cercando anche di far desistere i due fidanzati.

Tornato in Italia, Rovazzi si è recato davanti ad una scuola media per trasmettere ai giovanissimi il concetto che tale fenomeno non vada emulato e seguito. ” Meglio fare foto con i gattini!”, li fa urlare. Speriamo che il messaggio sia arrivato.

Il video del servizio delle IENE

CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Judge – Il film da vedere stasera, 9 maggio
Prossimo articoloMaltese – Il romanzo del Commissario: Quanti l’hanno seguita? | Ascolti 8 maggio 2017
mm
Sono una mamma felice di una splendida bimba che sta cercando di fare della mia passione un mestiere. Mio papà faceva il giornalista ed io sono sempre cresciuta in mezzo alla carta stampata, all'odore dell'inchiostro. La curiosità è una delle mie caratteristiche e mi spinge ad addentrarmi all'interno di ogni ambito, per il gusto di sapere. Mi piace scrivere su svariati argomenti, pur prediligendo il gossip. Abito a Parma, città che amo e da vera emiliana amo ridere e stare in compagnia. Buona lettura con i miei articoli!