Emis Killa racconta la tv anni ’80-’90 nel suo Cult

Andava sempre così

dal lunedì al venerdì

la stessa gente, di tasca niente

però era meglio di un film…

A chi non è mai capitato di sentire questi versi accendendo la radio o la tv?

Si chiama Cult e si tratta del nuovo singolo del rapper italiano Emis Killa, uscito il 6 giugno e diventato già un tormentone.

Abbiamo seguito il giovane cantante di Vimercate anche nei panni di coach a The Voice of Italy 2016, da cui è uscito più che egregiamente grazie alla sua simpatia, spigliatezza e ai suoi indimenticabili siparietti con Dolcenera!

Smesse le vesti di coach musicale, Emiliano (il suo vero nome) è tornato sul palco a esibirsi quindi con la sua Cult, primo singolo ufficiale del suo nuovo album.

Ha partecipato ai Wind Music Awards che si sono svolti all’Arena di Verona, poi a Firenze agli MTV Awards e in queste settimane è in gara sul palco di Roma per il Coca Cola Summer Festival (in onda su Canale 5 in differita)

Nostalgia anni 80 e 90

I suoi versi parlano di estate e riportano con un pizzico di nostalgia a quegli anni Ottanta e Novanta che tanti di noi hanno vissuto da bambini e da adolescenti, fra cui la sottoscritta.

Ascoltando Cult si ritorna indietro nel tempo, a quel periodo in cui esistevano ancora le cabine telefoniche e stavano appena prendendo piede i primi cellulari Nokia, a quando ci si recava nelle videoteche per noleggiare “filmoni” quali Rocky, Lo squalo, Jurassic Park  (guardandoli poi in tv non proprio al plasma!), a quando il bel Di Caprio faceva una brutta fine nel colossal Titanic, facendoci piangere al cinema lacrime amare…

Erano gli anni di cartoni animati indimenticabili come Lupin e L’Uomo Tigre, del wrestling di Hulk Hogan e Carlito, dei film con Van Damme e Stallone, dei super-eroi Superman e Batman….per non parlare poi della famosissima serie tv con protagonista l’ingegnoso agente MacGyver e del fantasioso film Ghostbusters-Acchiappafantasmi.

Ma come può un ragazzo nato nel 1989, che di anni ne ha dieci meno di me, a ricordare così bene quel periodo se era appena un bimbo? Come ha raccontato a Vanessa Incontrada (ai Wind Music Awards), che gli ha posto la stessa domanda, ha rivissuto quei tempi dai racconti del fratello maggiore e ne ha tratto una canzone!

Un grande in bocca al lupo a Emis per il suo nuovo album, e un grazie speciale a nome mio e dei miei coetanei se con il suo Cult ci ha fatto rivivere quel gran bel periodo che furono i MITICI ANNI ’80 e ’90!!!

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl film da vedere stasera, 23 luglio – L’uomo di casa
Prossimo articolo5 anni fa moriva Amy Winehouse: icona intramontabile
mm
Sono Valentina B., classe 1979, marchigiana. Ho un marito e un bimbo bellissimo e faccio la mamma a tempo pieno, il mestiere più duro e più bello del mondo! Mi piace scrivere e sono un'appassionata di libri, soprattutto romanzi. Amo il cinema e la televisione. Sono una nostalgica : adoro rivedere i vecchi film e programmi della mia infanzia e adolescenza e mi commuovo sempre!