Elementary: il nuovo volto di…Watson! Su Rai Due

Elementary

“Elementare Watson!” Questa volte abbiamo sentito da altri, o usato direttamente questa frase? “Uscita” per la prima volta alla fine dell’800, dalla penna di Sir Artur Conan Doyle per il suo personaggio più celebre, cioè Sherlock Holmes.

Proprio lui, insieme al suo fido aiutante Watson (al quale è notoriamente diretta la frase, per porre una netta distanza tra la mente geniale del primo e l’ordinaria mediocrità del secondo) è il protagonista di una delle serie inserite nel palinsesto pomeridiano di Rai Due, dall’eloquente quanto ironico titolo: “Elementary”.

Curiosità sulla serie

Questa serie televisiva, nonostante non sia la prima a raccontare le vicende di Sherlock Holmes e del fido Watson, si distingue da tutte le altre “versioni” del racconto, nonché dall’originale di Conan Doyle, per il modo in cui ha voluto rappresentare il personaggio di Watson.

Questa volta infatti, invece del dottor John Watson, c’è la dottoressa Joan Watson, terapista di Holmes.

Infine per gli appassionati di serie tv a “stelle e strisce”, ecco qualche precisazione sui due attori protagonisti della serie:

Il ruolo di Sherlock Holmes è stato affidato a Jonny Lee Miller: attore già noto al pubblico del piccolo schermo sia americano che italiano, per aver interpretato l’avvocato Eli Stone nell’omonima serie.

Invece il personaggio “novità” della serie, cioè Johan Watson, è interpretato da Lucy Liu: attrice americana di origini taiwanesi, nota per aver recitato, tra gli altri, in “Kill Bill”, “X Files”, “Charlies Angels: più che mai” ed “Ally McBeal”.

Insomma se anche voi volete vedere come se la caverà il mitico personaggio di Sherlock Holmes, vicino ad una versione del tutto inedita di Watson, non vi resta che sintonizzarvi su Rai Due, dove, vi assicuro, ne vedremo delle belle.

Buon divertimento!

Dal Lunedì al Venerdì alle 15:35 (su Rai Due).

CONDIVIDI