Domenica 11 Dicembre.. in arrivo su Mediaset Extra: “Bim Bum Bam”, per ripercorrere i meravigliosi anni ’80!

Quarantenni!! Adunataaaaaa!! E’ in arrivo per voi un bellissimo regalo di Natale, anticipato a domenica 11 dicembre dalle ore 10.30 su Mediaset Extra!!

 “Bim Bum Bam Generations – Gli anni ’80

Operazione nostalgia dunque, per gli appasionati, come me del programma per i più piccoli, che ha tenuto compagnia per quasi 20 anni ai bambini di quegli anni, (ormai adulti): Bim Bum Bam!

Uno strepitoso Paolo Bonolis, con le altrettanto simpatiche Licia Colò prima e Manuela Blanchard dopo, hanno allietato i pomeriggi dei quarantenni di oggi.

All’epoca non si perdeva  per nessun motivo, l’appuntamento di ogni pomeriggio, con “Pioloooo” (Bonolis) e il pupazzo rosa Uan, animato da Giancarlo Muratori prima e in seguito da Pietro Ubaldi.

Ora lo speciale “Bim Bum Bam Generations – Gli anni ’80” ripropone la trasmissione che ha vinto ben quattro Telegatti.

Una maratona celebrativa dunque su Mediast Extra domenica 11 dicembre a partire dalle 10.30 del mattino.

Ma quali sono i mitici cartoni dei favolosi  anni 80?

Eccovi una carrellata fotografica per “rivedere” i nostri beniamini!!

Lady Oscar

lady-oscar-1024x768

Candy Candy

candy-candy

  • Occhi di Gatto
  • Pollon Combina Guai
  • Lupin
  • Mimì e la nazionale di pallavolo
  • Capitan Harlock
  • Lamù
  • Hello Spank
  • Jeeg Robot d’acciaio
  • l’ape maia
  • Goldrake
  • Mazinga

sigle-cartoni

E per finire questa carrellata eccovi le immagini di :

  • L’incantevole Creamy
  • Il Tulipano Nero
  • Giorgie
  • Kiss Me Licia

cartoni-animati-gay-anni-80-lincantevole-creamy

la-stella-della-senna

583818aishitenight445812

Curiosità

Alcune di queste serie di cartoni, in realtà in Italia  sono state edulcorate e molte scene censurate. Infatti, ad esempio, il vero finale di Giorgie, che in Italia è apparso piuttosto approssimativo, nel paese di origine ha tutt’altro epilogo.

Il finale reale, infatti è che Georgie, dopo aver ritrovato Abel e il padre, cercano di salvare anche il fratello Arthur, che tuttavia in seguito ad una crisi di astinenza -dalle droghe che gli somministrava il malvagio Duca Dangering- si butta nel Tamigi, sotto gli occhi della sorella.

Irving, figlio del Duca cerca di uccidere Abel, ma nella lotta è lui ad avere la peggio e Abel viene condannato a morte. Abel è in prigione ma Georgie riesce a fargli visita, ormai ha capito di amare Abel e passa una notte d’amore con lui.

Il giorno in cui è prevista la fucilazione di Abel,  il malvagio duca lo uccide. Abel muore così tra le braccia di Georgie, che aspetta un figlio da lui, frutto della notte d’amore trascorsa in cella.

Passano alcuni anni, Georgie decide di ritornare in Australia assieme a suo figlio. Quando sbarca in Australia e fa ritorno alla fattoria, Georgie rincontra Arthur, anche lui tornato a casa!

Il ragazzo infatti fu trovato alla deriva da una nave diretta in Australia, e curato poi dal vecchio zio Kevin

CONDIVIDI