David di Donatello 2019 su Rai1: quando in tv e le nomination

David donatello

La cerimonia di consegna dei Premi David di Donatello 2019 torna in prima serata su Rai1: ecco tutte le nomination e i candidati

Cresce l’attesa per la 64ᵃ edizione dei Premi David di Donatello 2019 in arrivo in prima serata su Rai1 con una cerimonia – evento condotta da Carlo Conti. Ecco data di messa in onda e la lista di tutte le nomination e i candidati alla vittoria.

Premi David di Donatello 2019: quando in tv

Mercoledì 27 marzo 2019 in prima serata in diretta su Rai1 andrà in onda la cerimonia di premiazione della 64ᵃ edizione dei Premi David di Donatello condotta anche quest’anno da Carlo Conti.

Saranno ben venticinque i premi consegnati durante la lunga serata, che vedrà alternarsi sul palcoscenico grandi nomi del cinema italiano ed internazionale. La 64esima edizione della manifestazione si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il contributo del MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema, d’intesa con AGIS e ANICA e con la partecipazione, in qualità di partner istituzionali, di SIAE e Nuovo IMAIE.

Ad organizzare questi Premi, considerati il Premio Oscar del cinema Italiano, è la Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello e dalla RAI di cui Piera Detassis è Presidente e Direttore Artistico.

Rispetto alle precedenti edizioni, la 64ᵃ edizione del Premio David di Donatello ha introdotto una serie di novità. In primis l’ingresso di una nuova giuria e una leggera modifica al sistema di votazione.

Non solo, sono state introdotte nuove regole per l’ammissione dei film in concorso e l’entrata di nuovi riconoscimenti come il Premio David dello Spettatore. Si tratta di piccole modifiche apportate per rendere il Premio David ancora più autorevole e riconosciuto a livello non solo nazionale, ma anche internazionale.

Il David di Donatello 2019: premi

Ecco i David di Donatello che saranno assegnati durante la lunga cerimonia di consegna in onda mercoledì 27 marzo su Rai1:

  • 20 Premi David per il cinema italiano: film, regia, regista esordiente, sceneggiatura originale, sceneggiatura non originale, produttore, attrice protagonista, attore protagonista, attrice non protagonista, attore non protagonista, autore della fotografia, musicista, canzone originale, scenografo, costumista, truccatore, acconciatore, montatore, suono, effetti visivi VFX.
  • 1 Premio per il Documentario di lungometraggio: da quest’anno, una commissione formata da sette esperti in carica per due anni – Guido Albonetti, Pedro Armocida, Osvaldo Bargero, Raffaella Giancristofaro, Stefania Ippoliti, Paola Jacobbi, Giacomo Ravesi – ha il compito di preselezionare le quindici opere da sottoporre al voto della giuria per poi arrivare alla cinquina. Si intende in questo modo favorire una visione più sostenibile, informata e attenta del “cinema del reale” da parte della giuria.
  • 1 Premio David per il cinema straniero: dal 2019 i Premi David al Miglior film straniero e al Miglior film della Comunità Europea si fondono in un unico premio, il David per il Miglior film straniero.

Spazio poi al Premio David Giovani assegnato al miglior film italiano e scelto da una giuria nazionale composta da tremila studenti di scuole secondarie e di II grado, mentre una giuria speciale composta da Andrea Piersanti, Giada Calabria, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Elisabetta Lodoli, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti deciderà il Premio David di Donatello per il Miglior cortometraggio italiano.

Non solo durante la serata saranno consegnati anche una serie di David Speciali prescelti dalla Presidenza e dal Consiglio Direttivo del David. Tra questi possiamo annunciarvi: Il Premio alla Carriera – David for Cinematic Excellence 2019 assegnato al regista Tim Burton.

Premio David Donatello 2019: Nomination e candidati

Ecco le nomination e tutti i candidati per il tanto ambito David di Donatello 2019. Scopriamo il miglior film, la Miglior Regia, la miglior sceneggiatura e tanto altro ancora qui di seguito.

Miglior Film:

  • Chiamami col tuo nome
  • Dogman
  • Euforia
  • Lazzaro felice
  • Sulla mia pelle

Miglior Regia:

  • Mario Martone
  • Luca Guadagnino
  • Matteo Garrone
  • Valeria Golino
  • Alice Rohrwacher

Miglior Regista Esordiente

  • Luca Facchini
  • Simone Spada
  • Fabio e Damiano D’Innocenzo
  • Valerio Mastandrea
  • Alessio Cremonini

Miglior Sceneggiatura Originale:

  • Dogman
  • Euforia
  • La terra dell’abbastanza
  • Lazzaro Felice
  • Sulla mia pelle

Miglior Sceneggiatura non originale:

  • Chiamami col tuo nome
  • Ella&John
  • Il testimone invisibile
  • La profezia dell’armadillo
  • Sono tornato

Migliore Attrice Protagonista:

  • Marianna Fontana
  • Pina Turco
  • Elena Sofia Ricci
  • Alba Rohrwacher
  • Anna Foglietta

Migliore Attore Protagonista:

  • Marcello Fonte
  • Riccardo Scamarcio
  • Luca Marinelli
  • Toni Servillo
  • Alessandro Borghi

Migliore Attrice non Protagonista:

  • Donatella Finocchiaro
  • Marina Confalone
  • Nicoletta Braschi
  • Kasia Smutniak
  • Jasmine Trinca

Migliore Attore non Protagonista:

  • Massimo Ghini
  • Edoardo Pesce
  • Valerio Mastandrea
  • Ennio Fantastichini
  • Fabrizio Bentivoglio

Miglior autore della Fotografia:

  • Michele D’Attanasio
  • Sayombhu Mukdeeprom
  • Nikolaj Bruel
  • Paolo Carnera
  • Hélène Louvart

Miglior Musicista:

  • Nicola Piovani
  • Sascha Ring
  • Michele Braga
  • Nicola Tescari
  • Lele Marchitelli
  • Mokadelic

Migliore canzone originale:

  • L’invezione di un poeta
  • Araceae
  • Mistery of Love
  • ‘A speranza
  • ‘Na gelosia

Miglior Scenografo:

  • Giancarlo Muselli
  • Samuel Deshors
  • Dimitri Capuani
  • Emita Frigato
  • Stefania Cella

Migliore Costumista:

  • Ursula Patzak
  • Giulia Piersanti
  • Massimo Cantini Parrini
  • Loredana Buscemi
  • Carlo Poggioli

Miglior Truccatore:

  • Alessandro D’Anna
  • Fernanda Perez
  • Dalia Colli
  • Maurizio Silvi
  • Roberto Pastore

Miglior Acconciatore:

  • Gaetano Panico
  • Manolo Garcia
  • Daniela Tartari
  • Aldo Signoretti
  • Massimo Gattabrusi

Migliore Montatore:

  • Jacopo Quadri
  • Walter Fasano
  • Marco Spoletini
  • Giogiò Franchini
  • Chiara Vullo

Migliore Suono:

  • Capri-Revolution
  • Chiamami col tuo nome
  • Dogman
  • Lazzaro felice
  • Loro

Miglior Documentario:

  • Arrivederci Saigon
  • Friedkin Uncut
  • L’arte viva di Julian Schnabel
  • La strada dei Samouini
  • Santiago
  • Italia

Miglior Cortometraggio:

  • Frontiera
  • Il nostro concerto
  • Im Baren
  • Magic Alps
  • Yousef

Miglior Film Straniero:

  • Bohemian Rhapsody
  • Cold War
  • Il filo nascosto
  • Roma
  • Tre manifesti a Ebbing
  • Missouri

Migliori Effetti Visivi VFX:

  • Capri-Revolution
  • Dogman
  • Il ragazzo invisibile – Seconda generazione
  • La befana vien di notte
  • Loro
  • Infinito
Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here