Dallas Buyers Club: trama, recensione e opinioni sul film

Dallas Buyer Club

Dallas Buyers Club è un film bellissimo. Matthew McConaughey e Jared Leto costituiscono una coppia davvero esplosiva. Fosse solo per loro il film dovrebbe essere visto e rivisto più volte. Oltre a ciò, a garantire allo spettatore il fatto che la pellicola sia di qualità vi sono: ben 6 candidature e 3 Premi Oscar vinti oltre che la vittoria di: 2 Golden Globes e 1 premio ai Roma Film Festival. Ecco trama, cast e recensione del film diretto da Jean-Marc Vallée.

Dallas Buyer Club: cast e trama

Il cast di Dallas Buyer Club è composto da: Matthew McConaughey, Jennifer Garner, Jared Leto, Steve Zahn, Dallas Roberts, Denis O’Hare, Griffin Dunne, Kevin Rankin, Jane McNeill, Lawrence Turner, Tony Bentley, James DuMont, Donna DuPlantier e Deneen Tyler.

Trama

Il film racconta la storia vera di Ron Woodroof, un elettricista e cowboy ribelle del Texas al quale, nel 1986, è stata diagnosticato l’AIDS ed è stata data una prognosi di pochi giorni di vita. L’uomo, frustrato dalla mancanza di opzioni mediche per poter rimanere in vita, ma per nulla abbattuto, con grande coraggio ha trovato un’ancora di salvezza nei farmaci alternativi e in un mix di vitamine di sua invenzione.

Per questo motivo Ron è così entrato in contatto con altri ammalati e ha familiarizzato con loro. Incontro dopo incontro Ron si è così costruito un business di contrabbando molto importante che ha dato il via ad una partita a scacchi con la legge.

Recensione e opinioni

Dallas Buyer Club è un piccolo gioiello della filmografia americana. Tratto da una storia vera il film racconta la lotta coraggiosa di un uomo che, dopo aver ricevuto una diagnosi tremenda, affronta la sua omofobia e cambia completamente punto di vista sulla vita. Come? Ebbene Ron si trova a dover fare i conti con la sua malattia, ovvero l’Aids che, soprattutto negli anni ’80 era associata alle relazioni omosessuali. Dopo aver perso tutti gli amici, così, Ron incontra Rayon, una transgender tossicodipendente e sieropositiva ed inizia un nuovo capitolo della sua esistenza.

Temi delicatissimi. Eppure il regista ha saputo trattarli nel migliore dei modi facendo emergere la realtà dei fatti. Nessuna pietà, nessuna spinta su determinate emozioni o stereotipi. Niente falsi moralismi. Ciò che emerge è una nuda e cruda fotografia della realtà. Buona la regia, le riprese, ottimo il ritmo, ma anche la colonna sonora, la scelta delle location e la fotografia.

Il film è un vero e proprio capolavoro, però, anche grazie al suo cast. Matthew McConaughey e Jared Leto si sono cuciti addosso alla perfezione i due personaggi protagonisti e hanno connotato i loro ruoli con sfumature ben chiare e colori anche a tratti forti, ma pronti ad amalgamarsi al tutto in maniera perfetta. Interpretazioni perfette. Perfino le piccole imperfezioni non erano veri e propri errori, ma semplici sbavature, piccole ‘sporcature’ messe ad hoc per rendere il personaggio più vero e reale che mai.

mm
Sono una giornalista pubblicista e amo la televisione, anche i programmi trash. Una mia prof del liceo mi ha insegnato che bisogna avere la mente aperta e guardare sempre tutto. C’è un tempo per ogni cosa: un tempo per  un bel documentario, un tempo per un talk polito e un tempo per Gemma e Giorgio o il GF Vip.   Potrei riguardare all'infinito le puntate di Grey’s Anatomy e Una Mamma per amica. Divisa fra Emilia Romagna e Abruzzo, amo viaggiare e scoprire piccoli angoli di Paradiso anche se il mio habitat naturale è la spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here