Da “Montalbano” a “I Medici”, passando per “La Porta Rossa” a rischio cancellazione? Scopriamo il perchè

montalbano

La nostra tv, oltre a:

  • show,
  • talent,
  • reality e quiz
  • propone un prodotto molto amato dal popolo italico: La Fiction.

Fiction Rai a “rischio” per il tetto dei compensi “troppo basso”

Fiction amatissime che macinano milioni di telespettatori in termini di share, rischiano di essere cancellate per il tetto dei compensi “troppo basso”. Nel senso che, Il tetto dei compensi imposto ai 240mila euro lordi per i dipendenti Rai potrebbe colpire anche le fiction di qualità, volute proprio da Palazzo Chigi.

Pare infatti che, il limite dei compensi di artisti e giornalisti di grido dovrà essere esteso anche ad attori, sceneggiatori e registi di Rai Cinema e Rai Fiction.

Gli strepitosi successi degli ultimi mesi in Rai delle fiction più amate dal grande pubblico come:

potrebbero non essere più prodotti. Il motivo? Semplice, per realizzare prodotti così di buona qualità, con attori pregevoli e raffinati che trascinano il telespettatore- per carisma e qualità interpretative- dentro la fiction, sono molto costose.

Dunque,  lo scenario rischia di diventare  alquanto preoccupante per il futuro della fiction televisiva italiana, che proprio grazie a questi prodotti sta scoprendo il mercato internazionale. (vedi La Porta Rossa, esportato in molti Paesi)

guanciale

Solo ipotesi o triste realtà?

Alla base di questa ipotesi c’è il tanto chiacchierato tetto ai compensi degli artisti e dei giornalisti che, da aprile, non dovrà superare quota 240mila euro.

A quanto pare, l’imposizione del Ministero dell’Economia, applicata dal Consiglio di Amministrazione della Rai,  potrebbe presto coinvolgere il comparto “fiction”, toccando da vicino, quindi anche Rai Fiction.

Tuttavia, c’è una contraddizione: Perché da una parte il Governo ha assegnato alla Rai, per quel che riguarda il  Servizio Pubblico,  il compito di essere competitiva a livello internazionale con prodotti di qualità dall’altra si “tagliano i fondi” cercando di produrre un buon prodotto con un budget molto basso.

Questa, insomma pare proprio una “Mission-Impossible” giacchè, in alcuni casi come  I Medici o I Bastardi di Pizzofalcone, la Rai, co-produce la serie insieme ad una società privata.

Questo significa che, la Rai, in quanto parte attiva nel processo di produzione, dovrebbe far rispettare la regola dei 240mila euro anche su attori, registi ed autori delle fiction, cosa alquanto improbabile da fare.

Ma non solo!!Il tetto potrebbe dover essere anche rispettato nei casi di pre-acquisti (come avviene con Il Commissario Montalbano, prodotto dalla Palomar)

montalbano

Quando la Rai, praticamente,  prima di acquistare una fiction ne valuta i contenuti editoriali e ne fa esaminare il valore da una società di consulenza, permettendole di essere a conoscenza del costo della produzione prima di comprarla

Salterebbero fiction importanti

Se così fosse, salterebbero tantissime produzioni Rai:

  • la trilogia de I Medici,
  • le future serie tv co-prodotte con la Lux Vide su Leonardo, Raffaello e Macchiavelli,
  • la co-produzione con l’America de L’Amica Geniale, dai romanzi di Elena Ferrante,
  • ma anche quelle che sembrerebbero al sicuro visti i loro ascolti, come Don Matteo ed Il Commissario Montalbano

Insomma, la situazione della a fiction italiana  resta ancora incerta, a meno che il Governo non trovi l’escamotage giusto, per superare questa crisi.

Il Governo ha chiesto parere urgente all’Avvocatura dello Stato, sul da farsi. E si è dato tempo fino al 15 aprile per trovare una soluzione Ad hoc.

L’ipotesi è quella di un decreto che salvi le retribuzioni degli artisti, degli showman, dei registi e degli sceneggiatori

CONDIVIDI
Articolo precedenteAnticipazioni Amici 2017: ospiti ed eliminato della seconda puntata del serale del 1 aprile 2017 [SPOILER]
Prossimo articoloTemptation Island 2017: Andrea Damante rifiuta l’invito, data per certa una coppia di U&D
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..