Cose Nostre torna su Rai 1: ecco quando

cose nostre mafia

Nuovo ciclo di puntate di “Cose Nostre” in arrivo su Rai 1: ecco la data di messa in onda e alcune anticipazioni sul programma condotto da Emilia Brandi

Torna su Rai 1 “Cose Nostre“, il programma che racconta la storia e la vita di chi si è opposto alle mafie pagando un prezzo molto alto senza mai smettere di fare il proprio dovere. Ecco alcune anticipazioni sul nuovo ciclo in partenza su Rai 1.

Cose Nostre: quando inizia

Debutta giovedì 28 giugno 2018 in seconda serata su Rai 1 la nuova edizione di “Cose Nostre“, il programma condotto da Emilia Brandi.

L’edizione 2018 del programma che racconta la storia di chi si è opposto alle mafie, racconta la realtà criminale preesistente in Calabria. L’obiettivo del programma è quello di proporre al telespettatore storie di persone che non hanno mai subito il potere della mafia e della criminalità organizzata, anzi hanno cercato di combatterle.

Spazio alle storie di chi ha sacrificato anche la propria vita pur di non piegarsi allo strapotere delle criminalità organizzate.

Emila Brandi dà come sempre voce a persone comuni che hanno deciso di non piegarsi al potere delle cosche, anche a donne che con il loro coraggio hanno cercato di combattere contro tutto e tutti alla ricerca di giustizia.

Anticipazioni Cose Nostre 2018

L’edizione di Cose Nostre 2018 è composta da quattro puntate, tutte trasmesse il giovedì sera in seconda serata su Rai 1.

Durante la prima puntata in onda giovedì 28 giugno, Emilia Brandi racconterà la storia di Angela Donato, la mamma di Santo Panzanella vittima della mafia. Dopo la morte dei figlio, la donna ha cominciato una dura battaglia per cercare a tutti i costi di rivendicare la morte del figlio. Una morte a cui ancora non è stata data giustizia.

La vita di Angela Donato è piena di zone d’ombra. In passato, infatti, la donna è stata legata a due boss della ‘Ndrangheta. Proprio l’amore è stata la causa della morte del figlio Santo, legato sentimentalmente alla moglie di un capo della ‘Ndrangheta in prigione.

Per questo “amore illegale”, il ragazzo è stato rapito, ucciso e il corpo gettato in un fiume. A distanza di alcuni mesi il ritrovamento di una parte del corpo confrontato con il DNA del ragazzo ha stabilito fosse di Santo Panzanella.

La morte del figlio spinge Angela Donato a collaborare con la giustizia. Una decisione che mette in serio pericolo la vita della donna consapevole che il mancato rispetto delle regole non scritte della Ndrangheta si pagano con il sangue.

Proprio per questo motivo la donna ha vissuto sotto scorta durante tutto il periodo del processo.

L’appuntamento con la prima puntata di Cose Nostre è per giovedì 28 giugno su Rai 1.

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.