Big Boy: dopo Amici in giro per l’Italia | Sergio Sylvestre

Il 25 maggio 2016 aveva inizio la finale di Amici 15, il talent della filippa (Maria De Filippi) più longevo di tutti i tempi. Un talent che a dispetto di tutti gli altri,  è quello più riuscito con ascolti alle stelle, nonostante sia registrato.

Quest’anno la presenza di Morgan, artista eclettico, sopra le righe, con una cultura musicale e personale mostruosa, ha arricchito il programma non di poco. Il suo ruolo di “giudice” a staffetta, nonché di critico musicale nell’accezione più nobile del termine ha reso la trasmissione più pregna di contenuti.

La vittoria come è ormai noto è stata di Sergio Sylvestre il gigante buono, per tutti Sergione che con la sua voce ha incantato oltre il 61 % di telespettatori che nella sera di quel 25 maggio lo ha preferito ad Elodie Patrizi la sua sfidante.

La canzone ”Big Boy” parla della mia storia: quella di un ragazzo grande e grosso che sembra forte, ma anche se ha queste qualità si può sentire fragile, debole perché è lontano da casa, non sicuro di se stesso

In fondo tutti ricordiamo questo ragazzone con l’inseparabile orsacchiotto Tati.

Sergio è nato a Losa Angeles nel 1991 e solo per caso arriva in Italia, precisamente nel salento.

Al liceo era una promessa del football americano:

Per quell’età avevo un fisico che mi permetteva di stare sia nella linea difensiva che in quella offensiva, una cosa non comune. Ero avviato alla carriera da professionista,ricorda. Sogno stroncato da un incidente al ginocchio. I dottori hanno detto che avrei dovuto mollare il football. Ero depresso e i miei genitori mi hanno consigliato di prendere una pausa e fare un viaggio”

 Destinazione Italia

Cercando informazioni su internet ho visto che il Salento era un posto bellissimo e dove la vita non costava troppo. Sono andato a vivere a Lecce dove ho subito trovato amici.

Il giro che frequenta è quello della musica

E poi da li concorsi, e provini (partecipa anche a quelli di Xfactor ma viene bocciato) e infine approda ad Amici.

Poi il resto lo abbiamo visto, tra amici casting e il programma vero e proprio.

Sergio in questi giorni parteciperà al Coca Cola Summer Festival .

In una video intervista fatta al programma percepiamo la sua simpatia travolgente e la sua semplicità , è pronto a portare in giro la sua musica anche per dare una risposta a chi non credeva in lui e pensava non valesse nulla.

Nell’ep di esordio, oltre a «Big Boy» ci sono altri tre inediti e quattro cover, canta in inglese ma la sfida sarebbe anche cantare in italiano.

Auguriamo a questo gigante buono ogni fortuna !

CONDIVIDI
Articolo precedenteSportitalia, 7 ore dedicate al calcio. Ecco tutti gli appuntamenti
Prossimo articoloIl film da vedere stasera, 4 luglio – Gran Torino
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..