Anticipazioni nuove puntate de “Il Commissario Montalbano”: Salvo morirà?

montalbano

Fan del Commissario Montalbano: mantenete la calma!

A quanto pare circolano sempre più insistenti le voci sulla morte del Commissario Montalbano.

La notizia ha iniziato a diffondersi proprio sul set della fiction: in questi ultimi giorni, infatti, sembrano essere definitivamente terminate le riprese dei due nuovi attesissimi episodi della serie tv più amata dal popolo italiano.

Il regista della fiction, Alberto Sironi, ha fornito all’ANSA le prime anticipazioni con una notizia shock:

Si tratta – ha rivelato Sironi – di due episodi con temi molto forti: uno riguarda il caso di un incesto e l’altro è un episodio dalle tinte horror. Questi due episodi assumono contorni sempre più ‘noir’ perché, per dirla come Camilleri, accompagnano il commissario verso l’orlo del baratro. Sappiamo bene, d’altronde, che lo scrittore di Porto Empedocle ha scritto già l’episodio che configura la morte del Commissario Montalbano. Il testo è custodito nella cassaforte della casa editrice Sellerio e verrà pubblicato dopo la dipartita di Camilleri

Ma cosa intende Sironi quando parla della morte del Commissario?

Questo baratro a cui fa riferimento corrisponde davvero alla morte del personaggio? Oppure rappresenta solo il desiderio di Salvo Montalbano di lasciare la polizia per non dover più assistere a casi tanto orribili e sconvolgenti?

Viene dunque da chiedersi se il personaggio televisivo de ‘Il Commissario Montalbano’ seguirà lo stesso triste destino di quello letterario o se gli autori della fiction, per evitare di deludere il pubblico italiano, lasceranno tutto in sospeso.

Quel che è certo è che cresce sempre più la curiosità attorno ai due nuovi episodi noir della serie tv, tratti rispettivamente da “Il covo delle vipere” e “Come voleva la prassi”, due degli ultimi lavori di Camilleri.

Non perdete, dunque, le prossime anticipazioni sul Commissario Montalbano e, soprattutto, sulle date ufficiali della messa in onda dei due nuovi, attesissimi, episodi.

CONDIVIDI