Amici 18, Marco Alimenti: “Timor, voglio dirti un’ultima cosa” | INTERVISTA ESCLUSIVA

Marco Alimenti

Nella scorsa puntata di Amici 18, il ballerino Marco Alimenti è stato eliminato. Marco ha perso la sfida con Federico ed ha dovuto abbandonare la scuola. Il ballerino era stato mandato in sfida dal maestro Timor Steffens, che si era addirittura rifiutato di fargli lezione. I compagni di scuola di Marco Alimenti hanno architettato una protesta per difendere il diritto allo studio. In seguito alla protesta, Marco, che inizialmente era stato eliminato, ha ottenuto di andare in sfida nella puntata di sabato scorso.

Amici 18, intervista a Marco Alimenti

La redazione di Super Guida Tv ha intervistato in esclusiva Marco Alimenti. Il ballerino ha confessato ai nostri microfoni le sensazioni e le emozioni provate nella scuola di Amici 18.

Che esperienza è stata Amici e quanto sei cresciuto grazie al talent show?

Amici è stata un’esperienza molto forte. Un percorso che ti mette a nudo di fronte alla realtà di ciò che sei, sia dal lato artistico, ma soprattutto dal lato umano. Allo stesso tempo, è un gioco divertente, dove ho conosciuto splendide persone e validi professionisti.
Dall’inizio del programma sono migliorato sicuramente a livello artistico. L’unica cosa di cui mi rammarico è che, quando ho iniziato a sentire la crescita sul mio corpo, è finito tutto.

La tua eliminazione è stata voluta dal maestro Timor: con lui si sono ricuciti i rapporti?

Timor mi ha sempre apprezzato come persona, o meglio, le sue critiche nei miei confronti si basavano sulle mie potenzialità di crescita come ballerino. Io ho cercato di dimostrargli il contrario fino all’ultimo, dando tutto me stesso. Mi dispiace di non aver avuto la possibilità di studiare con lui più di due volte.

Vorresti dirgli qualcosa adesso?

Lo stimo tanto come ballerino e insegnante. Continuo, però, a non condividere la sua scelta di eliminarmi nel momento in cui stavo crescendo, togliendomi l’opportunità di dimostrarlo a tutti.

Pensi che la protesta dei tuoi compagni sia servita a qualcosa?

Si, penso che comunque sia servita per lanciare un messaggio molto importante a tutto il mondo, ovvero il diritto allo studio. Per quanto riguarda la mia situazione, chiaramente non ha fatto miracoli, ma mi ha dato la possibilità di studiare.

Ti sei sentito tutelato dal programma e dalla conduttrice Maria De Filippi?

Sono felice di aver conosciuto Maria. Fin da piccolo la vedevo sempre in televisione e non mi sarei mai immaginato che fosse una persona così genuina e profonda. Sì, mi sono sentito tutelato da lei più di una volta e ne sono molto riconoscente. Volevo approfittare di elogiare e ringraziare gli autori Fabio Pastrello, Luca Zanforlin e Mauro Monaco, che mi hanno accompagnato e aiutato anche loro durante tutto il mio percorso ad Amici.

Marco Alimenti, il rapporto con gli insegnanti e i compagni

Ai microfoni di Super Guida Tv, Marco Alimenti ha parlato anche del rapporto con gli altri insegnanti, Veronica Peparini e Alessandra Celentano, e con i compagni di scuola, in modo particolare il ballerino Mowgli.

Esprimi un giudizio anche per la professoressa Peparini e per la professoressa Celentano?

Non finirò mai di ringraziare Veronica. È stata l’insegnante che tutti vorrebbero avere. È una persona splendida, comprensiva e sempre pronta a sostenermi e consigliarmi. Mi dispiace di non aver vinto la sua battaglia, ma porterò sempre nel mio cuore le sue parole: ‘non esiste una persona che possa dirti tu questo non lo puoi fare’. Spero con tutto il cuore di avere la possibilità di incontrarla nel mio percorso e di condividere ancora momenti significativi di crescita con lei. Nonostante il nostro rapporto conflittuale (ride ndr.), riconosco nella maestra Celentano una grande insegnante. Non si è mai tirata indietro nel cercare di colmare le mie lacune nello stile classico, riconoscendo i miei limiti, ma invitandomi a fare sempre di più. La ringrazio perché, nonostante non mi ritenesse all’altezza, ha comunque speso il suo tempo per farmi migliorare. Questo, secondo me, è ciò che dovrebbe fare ogni insegnante.

Nella scuola si è creato un bellissimo rapporto con Mowgli: ci parli della vostra amicizia?

Mowgli è una persona meravigliosa. È un ragazzo vero, trasparente, sincero, onesto, solare, altruista ed umile. Era il mio punto riferimento in quella scuola, era la spalla su cui appoggiarmi e colui che mi strappava un sorriso nei momenti più difficili. Eravamo complici. Spero tanto che la nostra amicizia duri il più a lungo possibile anche al di fuori del programma. Ti voglio bene fratello.

Oltre a Mowgli, chi ritieni più vicino degli altri ragazzi?

Le altre persone con cui avevo stretto di più sono Alessandro Casillo, Mameli, Giordana e Jefeo.

Secondo te Rafael meritava la maglia del serale?

Si, Raphael merita senz’altro di andare al serale. È un ballerino formidabile.

Chi, secondo te, ha le carte in regola per vincere il talent show?

Potrei fare diversi nomi, ma mi sento di farne solo uno: Giordana.

Adesso che è terminata l’esperienza ad Amici quali sono i tuoi sogni e i tuoi progetti?

Ora che sono uscito da Amici devo impegnarmi il doppio per inseguire il mio sogno. Naturalmente, studierò con costanza, perchè mi piacerebbe continuare a lavorare nel mondo della televisione e dello spettacolo. Farò di tutto per riuscirci!.

Ringraziamo Marco Alimenti e gli auguriamo un in bocca al lupo per il futuro.

mm
Diplomato al Liceo classico, frequento il terzo anno del Cdl in Lettere moderne. Sono Giornalista pubblicista da aprile 2017 e scrivo principalmente di calcio, anche se in passato mi sono occupato molti di spettacolo, gossip e TV. Scrivere è più che una passione per me e spero che mi seguiate in tanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here