Aka7even: “Fuori dal talent ho capito di essere stato il vincitore morale” | Intervista

Aka7even
Foto di Fabrizio Cestari

Aka7even è arrivato alla finale dell’ultima edizione di Amici e una volta uscito dal talent ha continuato a lavorare senza sosta. Un successo inarrestabile quello di Luca Marzano che ha da pochi giorni conquistato un traguardo importante. Il suo singolo “Loca” ha infatti scalato le classifiche conquistando il disco di platino. In questa intervista, rilasciata in esclusiva a SuperGuidaTV, Aka7even ha commentato il successo di “Loca” dichiarando di non essersi sentito il vincitore morale di “Amici”: “In realtà no. Uscito dalla casa ho capito di esserlo stato. A me non interessava la vittoria, soprattutto nel periodo finale, volevo solo scatenare il pubblico e fare della buona musica portando me stesso al 100% sul palco”.

Un’esperienza che gli ha regalato maggiore sicurezza in sé stesso ma anche una consapevolezza in più sul suo percorso come cantante. Ha definito Maria De Filippi una mamma tanto che ci ha confidato che quando si sentiva giù di morale sentiva il bisogno di sfogarsi con lei. Prima della partecipazione ad “Amici”, Aka7even aveva tentato l’ingresso ad “X-Factor”. Un sogno che però si è spezzato prima ancora di iniziare. Aka fu infatti eliminato da Fedez che pur era rimasto impressionato positivamente dalla sua esibizione.

A distanza di tempo e dopo il successo di “Amici”, Luca ci ha rivelato: “Non ho mai provato risentimento per l’eliminazione di Fedez. Spesso mi trovavo a parlare con mio padre di quel periodo lì, perché lui avrebbe tanto voluto che io entrassi ad X-Factor, ma io ero contento di essere uscito ai Bootcamp, perché ero ancora acerbo, e sono sicuro che se avessi proseguito il percorso a 16 anni, mi sarei bruciato dopo poco”.

Oggi sogna una collaborazione con Fedez nei cui confronti ha speso parole di stima: “Ho sempre ammirato Fedez e non sopporto il fatto che lo attacchino continuamente. Artisticamente ha uno storico enorme, scrive da Dio, e le sue hit sono garantite, tralasciando che come persona è fantastica. Lavorerei molto volentieri con lui”, ha dichiarato ai nostri microfoni. C’è ancora tanta strada da fare ma Luca non si lascia scoraggiare: “La prossima sfida sarà mantenere tutto questo. Lavoro, costanza, e dedizione sono gli ingredienti per crescere ogni giorno e portare nuova musica”. Chissà che la sua prossima emozione non abbia a che fare con il Festival di Sanremo.

Aka7even, l’Intervista al cantante di Amici 20

Luca, hai raggiunto in questi giorni un importante traguardo. “Loca” è stato certificato disco di platino. Ti saresti aspettato tutto questo successo?

Loca disco di platino è l’obiettivo che mi sono posto quando l’ho scritta (sognando ovviamente). Infatti, non mi sarei mai aspettato tutto questo successo. È una soddisfazione per il mio team, per la mia famiglia e soprattutto per chi mi segue. Non smetterò mai di ringraziare chi mi ha dato questa opportunità oggi.

Ti sei sentito davvero il vincitore morale di questa edizione di “Amici”?

In realtà no. Uscito dalla casa ho capito di esserlo stato. A me non interessava la vittoria, soprattutto nel periodo finale, volevo solo scatenare il pubblico e fare della buona musica portando me stesso al 100% sul palco.

Dopo l’esperienza di “Amici” com’è cambiata la tua vita e quali consapevolezze in più hai maturato? Ti è invece mancato qualcosa?

Dopo questa esperienza la mia vita è cambiata notevolmente. Mi sento molto più sicuro di me stesso e consapevole di ciò che faccio e di ciò che sono.

Maria De Filippi invece in cosa ti ha aiutato?

Sì, è stata una sorta di mamma anche lei insieme alla Pettinelli. Quando ero giù di morale spesso salivo su per sfogarmi con lei. La sua parola mette di buon umore.

Nonostante la mancata vittoria ad “Amici”, nei sondaggi eri il preferito sui social. Cosa ti ha penalizzato?

Ma in realtà doveva andare così. Io non penso di essere stato penalizzato, anzi, sono super soddisfatto del mio percorso e felice per la vittoria di Giulia.

Prima di entrare nella scuola di “Amici” avevi sostenuto il provino per “X- Factor”. Ti eri presentato però con il tuo vero nome. Come mai poi hai cambiato?

Ho cambiato nome perché artisticamente Luca Marzano non mi rappresentava più, era uscito fuori dai miei canoni, e quel vestito mi andava stretto.

Il tuo sogno fu spezzato da Fedez che decretò la tua eliminazione. Ci eri rimasto male? Hai provato un po’ di risentimento?

Non ho mai provato risentimento per l’eliminazione di Fedez. Spesso mi trovavo a parlare con mio padre di quel periodo lì, perché lui avrebbe tanto voluto che io entrassi ad X-Factor, ma io ero contento di essere uscito ai Bootcamp, perché ero ancora acerbo, e sono sicuro che se avessi proseguito il percorso a 16 anni, mi sarei bruciato dopo poco.

L’insuccesso ti ha mai spinto ad intraprendere altre strade?

No, ho sempre voluto fare musica, e oggi ho la possibilità di lavorarci.

Ora però hai bussato nuovamente alla porta di Fedez chiedendogli di collaborare insieme. Cerchi il riscatto?

Non cerco il riscatto. Ho sempre ammirato Fedez e non sopporto il fatto che lo attacchino continuamente. Artisticamente ha uno storico enorme, scrive da Dio, e le sue hit sono garantite, tralasciando che come persona è fantastica. Lavorerei molto volentieri con lui.

Due talent, gavetta e successo. Ora quale sarà la tua prossima sfida?

La prossima sfida sarà mantenere tutto questo. Lavoro, costanza, e dedizione sono gli ingredienti per crescere ogni giorno e portare nuova musica.

Ecco Aka ad Amici mentre canta LOCA:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here