Addio a Aldo Biscardi, ideatore e conduttore del Processo del Lunedì

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto Aldo Biscardi, giornalista e conduttore conosciuto dal grande pubblico per il programma “Il Processo del Lunedì”

Aldo Biscardi è morto. Si è spento la mattina dell’8 ottobre 2017 all’età di 86 anni a Roma il celebre giornalista e conduttore televisivo del programma cult “Il processo del Lunedì“. Il conduttore era ricoverato da alcune settimane al Policlinico Gemelli di Roma dove ad assisterlo c’erano i figli Antonella e Maurizio. Con la sua scomparsa se ne va un pezzo del costume e della storia del calcio italiano.

Aldo Biscardi: il re del Processo del Lunedì

Il mondo del giornalismo e dello spettacolo piange la morte di Aldo Biscardi scomparso alla soglia degli 87 anni che avrebbe festeggiato il prossimo 26 novembre. Da diverso tempo il conduttore non compariva più in televisione dove ha debuttato nel lontano 1979.

Volto noto ed amatissimo dal pubblico italiano, Aldo raggiunge la grande popolarità con “Il Processo del Lunedì“, programma di calcio diventato un vero e proprio cult del piccolo schermo.

Ideatore e mente creativa del programma ne diventa conduttore nel 1983 portandolo al grande successo. Nel giugno 1993 durante una puntata del Processo interviene in diretta Silvio Berlusconi, allora Presidente del Milan, che attacca duramente il conduttore.

Un mese dopo Biscardi lascia la Rai ed approda a TELE+, canale a pagamento, di cui diventa anche direttore responsabile della testata giornalistica. Il Processo cambia nome diventando “Il Processo di Biscardi” pur restandone invariata la formula. Successivamente il programma viene trasferito nel 1996 su Telemontecarlo diventata dal 2001 LA 7. Dal 2006 il Processo viene trasmesso prima su 7 Gold, T9, alcune reti locali fino all’ultima edizione del 2015 su Sport 1.

Record: il programma è stato certificato nel 2013 dal Guinnes dei Primati come uno dei programmi più longevi con 33 edizioni consecutive affidate allo stesso conduttore.

La carriera di Aldo Biscardi

Dopo una laurea in giurisprudenza conseguita presso l’Università Federico II di Napoli, Aldo Biscardi comincia la sua carriera nel mondo del giornalismo.

Dapprima nel 1952 collabora con “Il Mattino” e successivamente con il quotidiano “Paese Sera” dove ricopre anche il ruolo di caporedattore delle pagine sportive. Nel 1979 arriva in Rai come caporedattore restandovi fino al 1983 e ricoprendo anche la carica di vicedirettore del TG3.

Nei primi anni ’80 lancia su Rai3 il programma “Il Processo del Lunedì” portandolo nel 1983 al definitivo successo diventandone anche conduttore.

Non solo Il Processo nella carriera di Aldo Biscardi. Il conduttore, infatti, ha vinto tantissimi riconoscimenti e ha intervistato grandi nomi della politica italiana e della cultura. Inoltre ha viaggiato in tutto il mondo raccontando importanti eventi sportivi di carattere internazionale e i mondiali di calcio dal 1958 fino ad oggi.

Biscardi ha partecipato anche come inviato ad un’edizione del programma televisivo “Quelli che il calcio” su Rai 2 e scritto numerosi libri sul giornalismo sportivo.

CONDIVIDI