Tosca D’Aquino ne “I bastardi di Pizzofalcone” – In cosa le somiglia Ottavia? In niente…

bastardi di pizzofalcone

TOSCA D’AQUINO, sinonimo di simpatia e solarità. Una napoletana doc, una “caciarona”!

Tutt’altro nella fiction I bastardi di Pizzofalcone, grande successo di Rai 1, campione di ascolti anche nell’ultima puntata (lunedì 6 febbraio), che ha raccolto davanti alla tv quasi 7 milioni di spettatori.

Solitamente siamo abituati a vedere Tosca in ruoli “leggeri”, in questa serie invece ricopre un ruolo abbastanza serio.

Tosca e Ottavia

Ne I bastardi di Pizzofalcone, Tosca D’Aquino è la vice sovrintendente Ottavia Calabrese, 40 anni, un marito con il quale non è felice e un figlio autistico di cui prendersi cura.

Inizialmente la D’Aquino era stata scelta per il ruolo di Letizia, la proprietaria del ristorante dove mangia sempre l’ispettore Giuseppe Lojacono (Alessandro Gassman). Per poi vestire invece l’uniforme  della polizia.

Recentemente l’attrice napoletana è stata intervistata da Diva e Donna e alla domanda: <<In cosa le somiglia Ottavia?>> lei risponde così:

In niente, ma proprio per questo è stata una sfida interpretarla.

E inizia ad elencare le differenze tra lei e il suo personaggio:

Ottavia è abilissima con il computer quanto io sono negata.

E’ una donna fortissima e dolce, ma sopporta tutto e subisce tanto anche dal marito “perfettino”. Io invece non mi tengo dentro nulla, agisco di pancia, preferisco lo scontro, se necessario, la vita.

Per Ottavia è sempre tutto molto lineare, a volte fa rabbia, verrebbe voglia di prenderla da parte e di spiegarle due o tre cose…

L’unico momento della sua vita in cui si è riconosciuta nel personaggio di Ottavia, è stato quando si è separata dal suo primo marito.

Scegliere di lasciarsi è stato molto doloroso […] ma entrambi abbiamo preso atto che la storia era finita e l’amore si era esaurito.

La bella Tosca ha due figli: Edoardo (18 anni), avuto dal primo marito, Mauro Gabrielli; e Francesco (11 anni), avuto dall’attuale marito Massimo Martino, sposato nel 2013 ma insieme a lei da 15 anni.

E se Ottavia <<con suo figlio è fantastica>>, definisce se stessa una “sòla”! Perché:

tutti vedono il lato gioioso del mio carattere, invece a casa sono una specie di Angela Merkel! Coccolo i miei figli, ma ci sono regole imprescindibili.

Tosca e il suo esordio in tv

L’attrice ha esordito in tv nel 1988 con la commedia Rimini, Rimini-Un anno dopo, ma è negli anni ’90 che raggiunse notorietà, partecipando a due film di Leonardo Pieraccioni: I laureati (1995) e Il ciclone (1996).

In particolare, io la ricordo per le spassionate risate che mi ha regalato con Il ciclone. Qui interpreta Carlina, l’ “accompagnatrice” per una sera di Levante (Leonardo Pieraccioni), che durante una cena, ubriaca, si cimenta in una simulazione di curiosi e rumorosi amplessi. Mettendolo non poco in imbarazzo.

tosca

Indimenticabile il suo “piripì!”, che accompagnava il gesto del pollice appoggiato sulla punta del naso!

Ricordiamo altre note commedie a cui Tosca ha preso parte:

  • Amore a prima vista, Volesse il cielo, Se mi lasci non vale (di Vincenzo Salemme)
  • Christmas in love (di Neri Parenti)
  • Ex-Amici come prima (di Carlo Vanzina)

L’attrice è stata anche nel cast di diverse fiction, fra le quali:

  • Il Maresciallo Rocca
  • La dottoressa Giò
  • Padre Pio
  • Crociera Vianello
  • L’isola dei segreti-Korè

Ha inoltre presentato vari programmi di intrattenimento, tra cui tre edizioni del varietà di Giorgio Panariello, Torno sabato, poi Lo Zecchino d’Oro, La festa della mamma.

Ha gareggiato in Notti sul ghiaccio (2007), il talent di pattinaggio condotto da Milly Carlucci, e in Gli italiani hanno sempre ragione (2015), il game show presentato da Fabrizio Frizzi.

CONDIVIDI