Tanti auguri Cristina D’Avena, la regina delle sigle tv dei cartoni animati!

Oggi desideriamo fare gli auguri di buon compleanno ad una cantante molto amata che è sulla scena da quando aveva solo 3 anni e mezzo: stiamo parlando di Cristina D’Avena.

Nata il 6 luglio 1964 in quel di Bologna, la D’Avena compie 53 anni ma solo anagraficamente parlando. Sì perché la cantante, oltre a sembrare più giovane esteticamente parlando (e senza l’ausilio di bisturi, cosa non da poco), è una eterna ragazzina.

Sarà merito delle canzoni che ha cantato e che continua ancora a cantare?

Cristina D’Avena: che carriera!

La cantante esordì allo Zecchino D’Oro nel 1968 quando aveva appena tre anni e mezzo con la celeberrima canzone Il valzer del moscerino, classificandosi terza in quella edizione.

Poi rimase a far parte del Piccolo Coro dell’Antoniano insieme alla sorella minore. Ed ecco negli ottanta partire la carriera di Cristina. La prima sigla fu quella della serie animata giapponese Pinocchio nel 1981. Poi vennero tutte le altre. Da allora inizia a pubblicare singoli ed album per arrivare a 7 milioni di copie vendute, decine di dischi d’oro e di platino. Cristina D’Avena ha inciso oltre 750 sigle di cartoni animati, pubblicato 83 album ufficiali e un totale 307 pubblicazioni.

In oltre 30 anni di carriera, è entrata nell’Olimpo dei 50 artisti che più hanno venduto in tutta la storia della musica italiana.

Cristina detiene anche un altro record: è suo l’album che ha stabilito il record di vendita ad un’asta su Ebay Italia. Nel 2011 il rarissimo Cristina D’Avena e i tuoi amici in TV 3 del 1989 venne acquistato da un fan per oltre 3.000 euro.

Cristina non è solo una bravissima cantante, ma è anche attrice e presentatrice.

licia

Chi non ricorda nel 1986 la D’Avena nei panni di Licia nella serie che fu appositamente creata di Kiss me Licia, sull’onda del successo ottenuto? Dapprima fu Love me Licia, poi Licia dolce Licia, Teneramente Licia ed infine nel 1988 Balliamo e cantiamo con Licia.

Il successo fu strepitoso, considerando che andavano in onda in contemporanea con il tg della sera. Per far notare meno il distacco rispetto alla versione animata, tutti i doppiatori del cartone vennero riconfermati anche come voci degli attori del telefilm.

Cristina D’Avena: regina delle sigle tv

Non esiste cartone animato giapponese e non che non vanti come sigla una canzone della mitica D’Avena. Per tutti i nati negli anni 80-90 i cartoni non erano cartoni se a cantare la sigla non era lei!

Tutti ricordiamo almeno una delle tante che ha cantato Cristina, citiamo a caso I puffi sanno, Occhi di Gatto, Doraemon o Pollon, Mila e shiro, Pollon combinagaui.

I cartoni, rimasti mitici in tutti noi di quegli anni, non solo erano più belli di quelli che ci sono al giorno d’oggi, ma era anche la stessa sigla a renderli ancora più grandiosi.

La grandezza della D’Avena sta nel aver saputo riunire tre generazioni differenti che lei ha visto crescere. Forse non tutti sanno che i suoi concerti ancora oggi registrano il tutto esaurito, con trentenni e quarantenni a cantare a squarciagola Kiss me Licia, in preda all’entusiasmo.

Anche in passato i concerti della D’Avena ottennero sempre risultati eclatanti. Per esempio si ricordano quelli realizzati nel novembre 1989 e 1990 al PalaTrussardi di Milano, a cui assistettero un totale di circa 20 000 spettatori e quello del 1992 al FilaForum di Assago (13 000 persone in sala e 3 000 all’esterno).

Cristina D’Avena oggi

Come detto la nostra Cristina continua a mietere successo anche ai giorni nostri. Sia attraverso i seguitissimi concerti o le ospitate che facendo quello che sa fare meglio, cantare.

Il 16 marzo 2017 pubblica sul suo profilo Facebook il suo 82esimo singolo: la canzone Noi Puffi siam così che accompagnerà il film I Puffi – Viaggio nella foresta segreta.

La D’Avena poi è stata la prima artista a salire sul palco dell’Ariston grazie ad un’audizione popolare.
Super ospite della serata finale del Festival di Sanremo 2016, l’icona dei bambini di ieri e di oggi ha regalato un momento magico ai milioni di telespettatori connessi.
Attesissima dai suoi fan, e non solo, la regina delle sigle ha debuttato per la prima volta all’Ariston sulle note dei suoi più grandi successi, facendo tornare tutti bambini anche se per soli 10 minuti.

Recentemente invece, sul palco del Wind Summer Festival, in Piazza del Popolo a Roma, si è esibita in un medley con le canzoni più amate da grandi e piccini. Inoltre ha cantato anche il suo ultimo singolo L’estate migliore che c’è, sigla del Pride Village di Padova. Anche in quell’occasione, successo garantito perché tutta la piazza ha risposto con grande entusiasmo.

Ci sembrava giusto rendere omaggio ad una cantante che ha saputo emozionare intere generazioni e che continua a stupire.

Voi quale canzone di Cristina D’Avena preferite? Ditecelo nei commenti qui sotto, se vi va.

Da Superguida Tv, i migliori auguri di buon compleanno a Cristina D’Avena.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl ritorno a Mediaset della Gialappa’s Band. Tornerà Mai Dire?
Prossimo articoloReazione a Catena 2017: Gli Sfoggiati eliminati dai Tric e Trac dopo 15 puntate da Campioni
mm
Sono una mamma felice di una splendida bimba che sta cercando di fare della mia passione un mestiere. Mio papà faceva il giornalista ed io sono sempre cresciuta in mezzo alla carta stampata, all'odore dell'inchiostro. La curiosità è una delle mie caratteristiche e mi spinge ad addentrarmi all'interno di ogni ambito, per il gusto di sapere. Mi piace scrivere su svariati argomenti, pur prediligendo il gossip. Abito a Parma, città che amo e da vera emiliana amo ridere e stare in compagnia. Buona lettura con i miei articoli!