Stardust – un altro film da vedere stasera, 28 maggio –

Questa sera, se volete vivere una fantastica avventura in un regno abitato da creature magiche, seguite le orme del giovane Tristan e sintonizzatevi su Italia 1: vi attende la visione di “Stardust”, film fantasy con un cast stellare.

Inghilterra. Epoca vittoriana. Un ragazzo attraversa un magico muro di mattoni ed entra nel regno di Stormhold, dove si innamora di una principessa tenuta prigioniera da una strega su un carro ambulante.

Dall’amore del giovane e della principessa nascerà Tristan, che verrà cresciuto dal padre nel mondo umano.

In età adulta, Tristan s’invaghisce di Victoria, una ragazza tanto bella quanto materialista e calcolatrice: il ragazzo spera di conquistare il suo cuore, e promette alla fanciulla di portarle, come pegno d’amore, la stella che entrambi hanno visto cadere.

Il ragazzo non sa che quella stella cadente è la fusione tra un corpo celeste ed un topazio, pietra lanciata tra le stelle dall’anziano e moribondo re di Stormhold, il quale, dopo aver chiamato al capezzale i suoi figli maschi, lancia loro una sfida: il figlio che sarà in grado di riportargli il topazio che, dopo essersi scontrato ed unito con una stella cadente, precipiterà sulla terra, sarà il suo erede al trono.

Tristan, come suo padre prima di lui, riesce ad eludere la sorveglianza dell’anziano guardiano del muro ed a intrufolarsi nel Regno di Stormhold: ha una missione d’amore da compiere.

Ben presto, tuttavia, il giovane scoprirà che il corpo celeste ha assunto le fattezze di Yvaine, una splendida fanciulla indifesa con indosso il topazio del re.

Sulle tracce della stella dal cuore di topazio, tuttavia, non ci sono soltanto i figli del re, ma anche una triade di streghe avide di giovinezza: il cuore della stella in forma umana, nel regno di Stormhold, garantisce infatti eterna giovinezza a chi ne entra in possesso.

Quale sarà il destino di Tristan e di Yvaine?

Non perdetevi questo avvincente film e sintonizzatevi su Italia 1 questa sera, ore 21:10.

CONDIVIDI