Portobello, da sabato 27 ottobre su Rai 1 con Antonella Clerici: “la mia sfida più grande”

Antonella Clerici - Portobello

Antonella Clerici riporta su Rai 1 il mitico Portobello: trasmissione cara al pubblico della Rai che racconta storie di gente comune. A condurlo negli anni ’70 fu lo straordinario Enzo Tortora, che con garbo e delicatezza entrava nelle case degli italiani.

Portobello 2018, da sabato 27 ottobre su Rai 1

Antonella Clerici, conduttrice di quest’edizione rinnovata di Portobello, afferma che l’appuntamento con il nuovo show sarà al sabato sera e non al venerdì come fu il Portobello originale e per lei rappresenta la sua sfida più grande:

Il nuovo Portobello e la mia sfida più grande dopo 18 anni della Prova del Cuoco sono pronta per un classico della TV E manterrò il suo spirito originale mettendomi al servizio della gente comune

Portobello: nuova sfida del sabato sera dell’ammiraglia Rai

Al via da sabato 27 ottobre, per sei puntate Antonella Clerici entrerà nelle case delle italiani raccontandoci varie storie. Anticipa dalle pagine di TV Sorrisi e Canzoni che saranno ben 14 (storie) a puntata.

La bella Antonellina infatti aggiunge:

Sono molto in ansia: per me è la prova più complicata-spiega la conduttrice –dovrò rendere Onore a un mito della TV Enzo Tortora è un programma storico che all’epoca faceva 28 milioni di spettatori da cui poi hanno attinto un po’ tutti.

Tutti i programmi nati dalle rubriche di Portobello

In effetti delle rubriche di Portobello sono poi nati dei programmi tv che sono diventati un vero riferimento per il pubblico:

  • Chi l’ha visto – è “figlio” del centralone di Portobello che smistava telefonate e segnalazioni da Casa
  • Carramba Che Sorpresa di Raffaella Carrà e C’è Posta per te di Maria De Filippi– nato dalla rubrica “Dove Sei?” in cui la gente comune cercava e ritrovata dopo anni amici e parenti lontani
  • I Cervelloni- nato dalla rubrica “AAA vendesi-cercasi”, Dedicato ai collezionisti e inventori matti
  • Stranamore, Agenzia Matrimoniale, fino a Uomini e Donne – nato dalla rubrica “Fiori d’arancio” dove si cercava l’anima gemella

Nel Cast di Portobello anche Carlotta Mantovan e Paolo Conticini

Il programma durerà tre ore e mezza e al centralone troveremo Carlotta Mantovan la vedova di Fabrizio Frizzi che prenderà il posto di Renée Longarini, indossatrice attrice e pianista che Tortora chiamava Sua Soavità.

Carlotta è una brava giornalista –aggiunge la Clerici- con la sua eleganza sofisticata e gentile, alla Audrey Hepburn ricoprirà il ruolo di coordinatrice delle centraniliste.

Il centralone sarà al passo con i tempi frenetici dei social: si riceveranno foto in diretta e sarà usata l’app. Facetime per le videochiamate. L’inviato nei collegamenti esterni sarà invece, l’attore Paolo Conticini.

Portobello Story

La Clerici dichiara di sentirsi onorata di prendere il posto di un mito come Enzo Tortora e al pubblico racconterà anche quello che è stato il programma degli anni ‘70: una sorta di Portobello Story, per spiegare ai giovani che Portobello non l’hanno mai visto.

Daremo spazio ai talenti che fondano startup -aggiunge la clerici- ma anche ai ragazzi che scoprono l’amore per la campagna e si reinventano imprenditori agricoli.

Scopriremo anche che fine hanno fatto i vecchi partecipanti ripercorrendo i loro passi e cercando di scoprire come sono andate a finire le vecchie storie.

La conduttrice afferma che metterà al servizio del programma la sua semplicità e verità. Ci saranno anche ospiti vip che aiuteranno chi cerca qualcuno o chi vende qualcosa.

Si metteranno in gioco loro stessi come collezionisti per esempio, e proveranno a far parlare il Pappagallino, ma non verranno per promuovere film o dischi.

Appuntamento dunque con il nuovo Portobello da sabato 27 ottobre in prime time su Rai 1.

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here