Non è l’Arena, Massimo Giletti e lo scontro un manifestante anti Green pass: “Siete da Tso, tornate con i piedi per terra”

Massimo Giletti a Non è l'Arena

Massimo Giletti perde le staffe a Non è l’Arena con un manifestante anti green pass dopo l’assalto alla sede della Cgil a Roma. Il tema del green pass continua a dividere in Italia e le proteste dei contrari si fanno sempre più insistenti e violente nel nostro Paese.

Massimo Giletti sbotta a Non è l’Arena contro anti green pass

Il dibattito sul green pass si fa sempre più acceso nei talk televisivi e politici. Con l’avvicinarsi alla data x del 15 ottobre 2021, giorno dell’introduzione all’obbligatorietà del certificato verde per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato, dilagano le proteste degli anti-green pass.

Anche nello studio di Non è l’Arena di Massimo Giletti si è discusso animatamente visto che è andato in onda un vero e proprio scontro fra il conduttore e l’ospite Marco Liccione, tra i partecipanti alla manifestazione anti-green pass. Cosa è successo?

Durante la puntata di Non è l’Arena, Giletti ha mostrato delle immagini molto forti in cui si vedevano gli scontri avvenuti fuori la sede del CGIL tra manifestanti e gli agenti in servizio. In collegamento Liccione però precisa: “io non sono andato lì e non posso parlare. Io sono andato a Palazzo Chigi“, ma il conduttore di “Non è l’Arena” ribatte “per lei è normale assaltare Palazzo Chigi? Ma io non lo so… Siete da Tso! Lo capite?“.

Massimo Giletti vs Liccione e i no green pass: “tornate con i piedi per terra”

Scontro fra Massimo Giletti e un manifestante no green pass a Non è l’Arena. Il giornalista e conduttore ha domandato a Marco Liccione: “mi spieghi cosa è successo? Lei mi deve spiegare che cosa succede quando voi iniziate a scontrarvi con la polizia. Cosa c’entra la Cgil?” con il manifestante che replica: “mi dia un attimo di tregua e diritto di parola.

La reputo una persona molto intelligente, dobbiamo dare la giusta informazione a quegli italiani che meritano rispetto, ho capito che volete farmi perdere le staffe”. Giletti incalza: “allora chi ha assaltato la Cgil?“, ma il manifestante replica “io lì non c’ero e non posso parlare“.

Il manifestante cerca di mediare: “volevamo anche una semplice chiamata da loro, che ci ascoltassero anche in modo negativo“, ma Giletti perde letteralmente le staffe: “scusi, ma pensa che Draghi la chiami in quel momento? Ma come si può pensare una roba del genere? Mi scusi, tornate con i piedi per terra”.

A questo punto Giletti domanda a Liccione cosa ha da condividere con Forza Nuova, ma l’ospite dà delle risposte vaghe e poco chiare che fanno infuriare il conduttore televisivo: “ma mi prende in giro? Lo sente l’italiano? Si svegli!”. Alla fine Liccione chiamato a dire la sua lascia il programma criticando il comportamento di Massimo Giletti: “non ho potuto parlare, non ho potuto parlare“.

Il video:

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here