Quando l’amore non ha colore, la nuova docu-soap di Real Time

Se anche voi siete degli inguaribili romantici, innamorati delle storie d’amore in tutte le sue sfaccettature, non perdete su Real Time la nuova docu-soap: “I colori dell’amore”.

Il programma, giunto alla seconda edizione, racconta la vita quotidiana di alcune coppie composte da persone diverse per cultura che il destino ha fatto incontrare e innamorare (tra banchi di scuola, con un’amicizia su facebook accettata ad uno sconosciuto dall’altro lato del globo o addirittura chi per sfuggire alla morte nel suo paese dopo un lunghissimo viaggio trova rifugio e amore in un paese straniero) e che dopo aver deciso di andare a convivere o di sposarsi si trovano quotidianamente a dover fare i conti con le loro differenze, trovandosi a volte in situazioni  buffe e a volte di fronte a situazioni più complicate.

In questa nuova stagione del programma oltre a conoscere nuove coppie che hanno trovato l’amore dall’altra parte del mondo, potremmo continuare a sognare con quelle già conosciute nella prima stagione scoprendo come si sono evolute le loro storie: Qualcuno si sarà sposato?

Come starà procedendo la convivenza dopo il grande passo? Qualcun altro avrà avuto figli? Se sì, come sapranno conciliare le loro differenze culturali nella loro educazione?

Si tratta insomma di un nuovo ed interessante tentativo di Real Time raccontare l’amore, dopo i tentativi di narrare i modi per trovare l’anima gemella e le storie di coppie che dopo anni di (apparente) stabilità si tradiscono in seguito all’incontro con  qualcuno più affine a lui/lei.

Quindi cari amici, non perdete “I colori dell’amore” per capire che, in fondo l’amore non ha colore.

Buona visione

CONDIVIDI
Articolo precedenteStasera la programmazione tv cosa propone? | 05 Maggio 2016 | Non dirlo al mio capo
Prossimo articoloIl ritorno di Centovetrine su Canale 5
Mi chiamo Chiara, ho 27 anni e la mia più grande passione è la scrittura, che coltivo sin da quando posso ricordare. Nel tempo libero oltre a scrivere (per lo più racconti) mi piace molto anche leggere, ascoltare musica e guardare la televisione (in particolare serie tv poliziesche e programmi reality/tutorial, che trovo molto interessanti perché permettono sempre di imparare cose nuove). Infine un’altra mia grande passione sono i bambini, con i quali ho anche l’ambizione di poter lavorare o come educatrice di asilo nido (lavoro per cui sono abilitata da una laurea) o come baby sitter. Di loro mi piace soprattutto la loro genuinità ed il fatto che sono privi di filtri e che trasmettono molta allegria.