Intervista a Sonia Bruganelli: “Sul lavoro comanda Paolo, a casa comando io” | ESCLUSIVA

Sonia Bruganelli intervista
Nella foto Sonia Bruganelli

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. Dietro Paolo Bonolis, uno dei migliori conduttori in circolazione, c’è Sonia Bruganelli, sua compagna di vita dal 2002. Sonia è salita agli onori della cronaca per via della storia dell’aereo privato, ma noi oggi vogliamo sottolineare lo straordinario lavoro condotto in coppia con il marito per la realizzazione di Avanti un altroCiao Darwin, due programmi di successo della rete ammiraglia Mediaset, Canale 5. Non tutti sanno, infatti, che Sonia oltre ad essere la moglie di Bonolis è anche un’imprenditrice di successo. Ha una società di Casting e produzioni TV, la SDL.

Sonia Bruganelli, intervista esclusiva all’imprenditrice e moglie di Paolo Bonolis

La redazione di Super Guida Tv ha intervistato in esclusiva Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, con il quale ha avuto tre figli (Silvia, Adele e Davide). Sonia ci ha parlato del duro lavoro che c’è dietro a due programmi di successo quali Avanti un altroCiao Darwin. Eccovi di seguito la nostra intervista.

Successo straordinario per Ciao Darwin 8: come ha accolto la famiglia Bonolis-Bruganelli gli ascolti eccellenti?

Benissimo. Ciao Darwin è uno dei programmi al quale siamo più affezionati come coppia. Abbiamo iniziato a lavorarci insieme quando io ero in redazione e lui conduceva e adesso è una ‘nostra creatura’.

Spesso lo strumento trainante negli ascolti sono le novità. Ciao Darwin, invece, mantiene lo stesso identico schema degli anni passati: ci puoi motivare la scelta di non cambiare assolutamente nulla nel format, a parte alcune categorie?

A Ciao Darwin ci sono concorrenti nuovi ogni settimana, nuove ambientazioni ogni puntata, nuove prove. Di fatto sono dieci puntate diverse l’una dall’altra e non penso ci siano altri programmi così. Se avessimo cambiato la struttura secondo me non avremmo fatto un buon servizio al programma. Ciao Darwin piace proprio perché è strutturato in questo modo. Ha una linea conduttrice forte e giustifica tutto ciò che affrontiamo con le categorie.

Restando proprio sulle categorie, ci spieghi come è avvenuta la scelta?

Avviene cercando di rispettare le richieste degli autori, i quali scelgono le categorie che si affronteranno nelle varie puntate. Noi cerchiamo di rendere al meglio il carattere di quella categoria attraverso la scelta dei concorrenti. Non è sicuramente facile, ma la SDL è una società che fa di continuo casting in giro per l’Italia da anni, valutando tantissime persone che poi all’occorrenza richiamiamo. Grazie a questo meccanismo, e ad un gruppo di lavoro molto coeso, si è potuta affermare nel corso degli anni.

In ogni puntata c’è almeno un personaggio che ruba l’attenzione dei telespettatori. Come ti accorgi che una persona può piacere al pubblico?

Alcune persone vengono selezionate durante i provini per un certo tipo di carattere o particolarità. Io personalmente me ne accorgo subito durante le prove, il giorno prima della puntata. Ci sono personaggi che rubano subito l’attenzione.

Per quanto riguarda Madre Natura, invece, ci sono dei parametri che avete seguito per la scelta?

Il parametro è fondamentalmente la bellezza. Ci sono varie nazionalità perché abbiamo cercato ovunque in giro per l’Europa e per il mondo, infatti avremo anche, ad esempio, un Padre Natura che arriverà direttamente dal Brasile.

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli, una coppia vincente

Non abbiamo potuto resistere alla tentazione di fare alcune domande su Paolo Bonolis, uno dei migliori conduttori della televisione italiana. Da quando Paolo e Sonia lavorano insieme sono arrivati tantissimi successi: da Chi ha incastrato Peter Pan ad Avanti un altro, fino al ritorno col botto di Ciao Darwin 8.

Non c’è dubbio che il successo sia dovuto anche alla straordinaria coppia formata da Paolo Bonolis e Luca Laurenti: se dovessi paragonarli ad una grande coppia del passato, quale mi diresti?

Potrei dirti, ovviamente con le dovute differenze, Totò e Peppino.

Paolo Bonolis come marito e collega: quali sono le somiglianze e quali invece le differenze?

Diciamo che sul lavoro comanda lui, mentre a casa comando io (ride ndr).

Da casa, però, percepiamo che tiene fede ai tuoi consigli…

Sì, come dicevo, negli anni si è creato un gruppo di lavoro unito ed energico. Tutto ciò che riguarda il programma, soprattutto quest’anno, nasce in simbiosi l’uno con l’altro. Ci troviamo sempre tutti d’accordo.

Gli ottimi ascolti ti hanno fatto venire voglia di proporre una nona edizione?

A me sì, ma dobbiamo convincere Paolo. Lui non è tanto convinto, perché il programma è piuttosto faticoso fisicamente! Quando torna a casa il sabato non è pervenuto. Ogni volta non vuole rifarlo, poi gli ascolti sono buoni e si convince. Speriamo si convinca anche questa volta…

È più facile preparare un quiz come Avanti un altro o uno show come Ciao Darwin?

Sicuramente è più facile Avanti un altro. Un programma come Ciao Darwin non potrebbe certo andare in onda tutti i giorni.

Anche ad Avanti un altro hanno riscosso grande successo i personaggi che compongono il salotto: c’è un personaggio che ti ha colpita più degli altri?

A parte Miss Claudia, la nostra ‘veterana’, che ci porta tanti ascolti perché ci sono tantissimi ragazzi che la seguono, uno dei miei preferiti è il Nino nero, perché mi fa molto ridere. Poi anche il Principe azzurro, la Dottoressa, ce ne sono molti…

Tra i tanti programmi condotti da Paolo Bonolis, qual è quello che ti è piaciuto di più e quale riproporresti?

I programmi che amo di più sono ‘Chi ha incastrato Peter Pan’ e ‘Il senso della vita’ per due motivi diversi. ‘Il senso della vita’ penso sia un programma che ha cambiato la modalità di fare la seconda serata. Un programma ironico, ma anche pieno di sentimento e di contenuti, e si ragionava su molte cose. ‘Chi ha incastrato Peter Pan’, invece, è stato il mio primo lavoro di redazione. A ventitré anni mi sono ritrovata a fare provini ai bambini, che io amo. Ne sono, da sempre, particolarmente affezionata.

Ultima domanda: Mediaset è la vostra casa da anni, al momento vi trovate bene o avete voglia di cambiare aria?

Personalmente mi trovo benissimo a Mediaset con la mia società di casting e produzione. Non posso parlare per Paolo, ma sono certa che anche lui si trovi bene ed ha un ottimo rapporto con i vertici di Mediaset.

Nel ringraziare Sonia per la gentile intervista, vi segnaliamo il suo account ufficiale instagram.

mm
Diplomato al Liceo classico, frequento il terzo anno del Cdl in Lettere moderne. Sono Giornalista pubblicista da aprile 2017 e scrivo principalmente di calcio, anche se in passato mi sono occupato molti di spettacolo, gossip e TV. Scrivere è più che una passione per me e spero che mi seguiate in tanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here