Fedez querelato dalla Rai per diffamazione e danno d’immagine: i dettagli della querela

Fedez discorso

La Rai querela Fedez per diffamazione e danno d’immagine. Naturalmente il caso Fedez–Rai ha tenuto banco i primi di maggio durante il Concertone che solitamente ha luogo a Roma in occasione della Festa del lavoro del primo maggio.

Fedez querelato dalla Rai per diffamazione e danno d’immagine

Ma cosa era successo? In breve, il rapper ha accusato la Rai di una presunta censura organizzata dai vertici sul suo intervento al Concertone del Primo maggio. Fedez ha pubblicato sui social la telefonata intercorsa tra lui e gli organizzatori del Concertone qualche ora prima dell’evento televisivo.

Tra le altre cose, nella telefonata intervenne anche la vice direttrice della terza rete Ilaria Capitani. Peccato che la telefonata pubblicata dal rapper, non fosse nella sua interezza ma che ne siano stati estrapolati alcuni stralci. In sede di Commissione di Vigilanza poi il direttore della terza rete Franco Di Mare spiegò che vi era stata una manipolazione dei fatti da parte dell’artista e respingendo quindi ogni accusa.

Fedez querelato dalla Rai: si passa alle vie legali

Quindi la Rai passa alle vie legali querelando Fedez in merito a ciò che avvenne poche ore prima del Concertone del Primo maggio. Un codazzo di polemiche ha avvelenato l’evento musical – televisivo tanto che molti sono intervenuti sia in difesa del rapper sia in difesa della Rai. A difendere la Rai a spada tratta è stato fra gli altri, Pippo Baudo che ha dichiarato che Fedez ha veramente esagerato:

Fedez ha esagerato. Poteva fare spettacolo, mentre fa ogni cosa per essere protagonista. E ha sbagliato a fare quel discorso in una sede che non era sua. L’errore che ha commesso la Rai è stato quello di non dire semplicemente che quel palcoscenico era il suo e a lui competeva l’autorizzazione.

Chiedere il testo dell’intervento di Fedez è stato senza dubbio corretto. Se tu vieni a casa mia e io ti ricevo nel mio salotto, io voglio sapere cosa ci vieni a fare. E poi gli argomenti che Fedez ha toccato sono complicati e non si può utilizzare il mezzo pubblico in maniera così indiscriminata. Bisogna stare attenti perché si ripercuote sulla società in modo divisivo.

Fedez nella bufera: la Rai lo querela

Nelle scorse ore, Fedez ha chiesto di essere ascoltato dalla Commissione di Vigilanza e proprio il Presidente Alberto Barachini ha inviato una lettera al cantante in cui si chiede:

 “ove lo ritenesse opportuno una memoria in cui siano evidenziati ulteriori fatti o circostanze che abbiano un elemento di novità rispetto a quanto già reso pubblico fino ad oggi, in modo da mettere in condizione la Commissione di esprimersi compiutamente in relazione alla sua richiesta.”

La Rai dunque, come apprendiamo da Blogo, avrebbe dato mandato al suo ufficio legale di avviare querela contro Fedez per diffamazione aggravata e per grave danno d’immagine.

Il caso Fedez-Rai dunque non si è ancora concluso e nei prossimi giorni si aspettano interessanti sviluppi in tal senso. Come andrà a finire? Chi ha ragione? Ah saperlo…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here