Dedicato a te, nuovo programma di Rai 1 condotto da Serena Autieri: quando in tv e di cosa tratta

Serena Autieri Dedicato a te

“Dedicato a te”, è un programma con al timone la bellissima e bravissima attrice e cantante Serena Autieri, recentemente vista nella fiction Mediaset “Buongiorno, mamma” con Raul Bova. La Autieri dal 28 giugno su Rai1 porta in tv le dediche radiofoniche nella trasmissione che si chiama appunto “Dedicato a te”. “Per ripartire, regalando sorrisi ed emozioni”.

Serena Autieri, dal 28 giugno su Rai1 con “Dedicato a te”, dove il pubblico è protagonista

Serena Autieri, approda nella grande famiglia Rai, infatti è protagonista della programmazione estiva della rete ammiraglia con il programma “Dedicato a te”. A questo proposito, l’attrice e cantante napoletana fa sapere: “Sarà il programma a proporre dediche particolari ma anche al pubblico “verrà data la possibilità di dedicare qualcosa a qualcuno così come in questa epoca di distanziamento tra generazioni ci saranno spunti per sentirsi più vicini e dire grazie a qualcuno per quello che ha fatto”.

Quindi tutti sintonizzati su Ra1, da lunedì 28 giugno 2021 alle ore 9.55 fino a mezzogiorno per il programma intitolato “Dedicato a te”. Il direttore di Rete Stefano Coletta ha voluto fortemente alla conduzione l’attrice napoletana che non si è tirata indietro. Nel corso della presentazione dei palinsesti del day time dell’ammiraglia Rai la Autieri ha dichiarato:

E un altro sogno che si realizza. E’ una bellissima opportunità. Spero di essere all’altezza. Mi metterò di impegno con tutto l’amore che posso. Quest’anno e mezzo di lontananza dal contatto diretto con il pubblico è stato doloroso. Lo ringrazierò con questo format dove canterò tantissimo e non vedo l’ora! Ci saranno tanti ospiti ma il vero protagonista sarà il pubblico da casa. Vi aspetto numerosi. Ci saranno storie, racconti e la voglia di passare l’estate, intrattenendo ed emozionando. Vogliamo ripartire, regalando sorrisi”.

“Dedicato a te”: il programma condotto da Serena Autieri, su Rai 1 dal 28 giugno

Le dediche in diretta sono un must intramontabile, legate più alla radio che alla tv. In occasione di compleanni, battesimi, lauree, matrimoni, comunioni o anche semplicemente delle dediche d’amore, le richieste delle persone comuni sono state alla base di molti programmi radiofonici. Anche oggi, attraverso la messaggistica di WhatsApp, numerosi network radiofonici confezionano una scaletta in base a questa o quella richiesta.

Degli eventi speciali, sono le occasioni più ghiotte a cui legare una canzone, ma in tv questo meccanismo potrà essere sostituito da un video o semplicemente da una foto: una immagine iconica, la scena di un film o di un programma tv e via a seguire. La voglia di leggerezza, di sole di estate, di normalità, dopo il periodo che stiamo vivendo è la chiave di lettura di “Dedicato a te”, che di buon mattino vuole solo regalare sorrisi, emozioni e buona musica. La padrona di casa, Serena Autieri, cantante straordinaria saprà interpretare al meglio le dediche che via via il pubblico richiederà.

Si Riparte dall’Italia

In uno studio non troppo convenzionale, la conduttrice riceverà telefonate, whatsapp, sms, di chi vuole fare dediche. Tuttavia il programma si propone anche di raccontare storie particolarmente toccanti o emozionanti piuttosto che divertenti. Ci sarà spazio anche per l’inserimento di ospiti che porteranno a loro volta una loro esperienza, una storia particolare.

Altra peculiarità del programma, sarà il collegamento in diretta con un luogo di villeggiatura, non solo per raccogliere dediche ma anche per provare a ripartire raccontando la nostra bella Italia, che ha sofferto parecchio in questo periodo di pandemia, tra chiusure e lockdown.

Le parole di Stefano Coletta, direttore di Rai 1 alla conferenza stampa di presentazione del day time estivo

“Da tempo, osservavo Serena Autieri che non conoscevo di persona. L’ho vista a teatro e a me piace attingere in altri campi. Serena ha sempre rappresentato la bellezza e la sobrietà di donna, artista e madre. Intorno a lei, abbiamo costruito questa nuova idea. Abbiamo pensato che il servizio pubblico potesse mettere a disposizione la possibilità di dedicare messaggi d’amore o di riflessione come pretesto per raccontare storie di famiglie che hanno visto interrotta la loro comunicazione. Dediche radiofoniche traslate in tv, una versione musicale di tanti archetipi televisivi”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here