Boncompagni. A pochi giorni dalla morte attacco durissimo di Barbara Carfagna, giornalista Rai:”Lui 50 anni, lei 16… e l’ha piazzata in Rai”

Boncompagni

A pochi giorni dalla morte del pigmalione Gianni Boncompagni, arrivano puntuali le polemiche da parte di chi non lo ha proprio amato.

L’attacco di Barbara Carfagna

Se in questi giorni abbiamo sentito parole di elogio e complimenti nei confronti di Boncompagni, da Renzo Arbore, con cui ha lavorato, ad Ambra Angiolini, lanciata da lui a Non è la Rai, ad altri vip.

Non mancano, tuttavia le critiche. Una tra le più pungenti è stata quella di, Barbara Carfagna giornalista Rai del TG1, che su Facebook ha scritto

Quanto cambia chi è la persona che lo compie nel racconto di un comportamento?[…] Io me lo ricordo a qualche festa da D’Agostino in cui si parlava di Berlusconi – ha scritto la Carfagna – Anche lui aveva avuto amanti minorenni e le aveva piazzate con successo, anche nella Tv di Stato

L’argomento, indica  le relazioni avute da Boncompagni con ragazze molto più giovani di lui, una su tutte l’attrice Isabella Ferrari, appena 17enne quando Boncompagni aveva 50 anni.

L’accusa della giornalista Rai è diretta proprio all’attrice, della quale pubblica uno scatto in compagnia di Marco Travaglio:

Una di queste amate e piazzate in Rai a 16 anni, era lei. Isabella Ferrari. Qui insieme a uno dei più grandi accusatori di Berlusconi per le vicende Ruby e Noemi.

Però Boncompagni – dice  la Carfagna – lo abbiamo sempre visto tutti solo come un creativo Pigmalione.

Lei e la Gerini come due miracolate per averlo avuto accanto, brave belle e intelligenti; una oggi pure sofisticata intellettuale, in teatro con Travaglio.

Eccovi il post Facebook della giornalista Barbara Carfagna

CONDIVIDI