Airport Security (Canada): quando ogni bagaglio e una…sorpresa!

Il bagaglio di un turista è un piccolo universo a sé, che spesso, come un uovo di Pasqua, può nascondere sorprese di ogni genere.

Lo sanno bene gli agenti della dogana aeroportuale canadese del cui lavoro raccontano gli episodi di Airport Security (Canada), ambientato per lo più nell’Aeroporto Internazionale di Vancouver e in parte nel centro di smistamento postale della stessa Vancouver.

Gli episodi, della durata di circa 20 minuti, sono così strutturati:

Una voce fuori campo introduce le varie storie narrate (che vanno dal controlli  di passeggeri ubriachi; a passeggeri senza permesso per lavorare ma, per esempio con un biglietto di sola andata per la meta in cui dicono di essere diretti, ad altri con strani oggetti dentro le proprie valigie) che vanno dai casi gestiti dalla dogana Aeroportuale, a quelli del centro di smistamento posta arrivando a quelli trattati dalla polizia di Vancouver, come per esempio l’intercettazione di pedofili, spacciatori ed altri pericolosi criminali, che ogni giorno “sfidano la legge” con le loro attività illegali, svolte alla luce del sole.

Dopo una prima presentazione iniziale di ogni singola storia, la puntata entra nel vivo, mostrando (con le immagini) e spiegando dettagliatamente (attraverso la voce fuori campo) come procedono le singole unità nel trattamento dei singoli casi:

Per esempio al passeggero ubriaco vengono fatte domande mirate per approfondire il proprio stato mentale, come: “di che colore è il suo bagaglio?” ed in caso di risposta “ambigua” es: “non mi ricordo…” verrà trattenuto per ulteriori accertamenti…

Oppure, nel caso di indagini su un pedofilo vengono dette alcune parole di presentazione sul caso (per esempio che la polizia sta indagando su di lui da molto tempo) e vengono fatti vedere come si svolgono i pedinamenti e la sua successiva cattura.

Insomma se amate le indagini, gli inseguimenti ed appostamenti non potete assolutamente perdere Airport Security (Canada) che vi catapulterà dal divano direttamente “nell’indagine” senza “passare per la finzione”.

Airport Security: perché alla fine ogni bagaglio è un…bagaglio a sorpresa!

Da Lunedì al Venerdì alle 15:45 (su Canale Nove)

CONDIVIDI
Articolo precedenteUltimi appuntamenti della stagione per “Non dirlo al mio capo” su Rai 1 e “Made in Sud” su Rai 2 |30 Maggio 2016
Prossimo articoloIn seconda serata lunedì 30 maggio: Impiegato del mese
Mi chiamo Chiara, ho 27 anni e la mia più grande passione è la scrittura, che coltivo sin da quando posso ricordare. Nel tempo libero oltre a scrivere (per lo più racconti) mi piace molto anche leggere, ascoltare musica e guardare la televisione (in particolare serie tv poliziesche e programmi reality/tutorial, che trovo molto interessanti perché permettono sempre di imparare cose nuove). Infine un’altra mia grande passione sono i bambini, con i quali ho anche l’ambizione di poter lavorare o come educatrice di asilo nido (lavoro per cui sono abilitata da una laurea) o come baby sitter. Di loro mi piace soprattutto la loro genuinità ed il fatto che sono privi di filtri e che trasmettono molta allegria.