Addio a Laura Biagiotti. Il New York Time, l’aveva definita “La regina del cachemire”.

Laura Biagiotti

Si è spenta nella notte, la stilista  Laura Biagiotti, nota in tutto il mondo. Colpita da un malore-un arresto cardiaco- mercoledì sera, le sue condizioni sono apparse subito critiche. Infatti,  giovedì notte, i medici dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma avevano già avviato le procedure per l’accertamento della morte cerebrale.

Laura Biagiotti un’icona dello stile italiano

Laura Biagiotti, 73 anni, romana, è stata definita dal New York Times la “regina del cachemire“, per l’utilizzo di quella lana preziosa in quasi tutti i suoi abiti. Partita dalla sartoria della madre aveva portato i suoi modelli in tutto il mondo, persino a Pechino alla conquista negli anni Ottanta di una Cina ancora tutta da scoprire.

La figlia Lavinia, l’ha voluta ricordare attraverso un post Twitter, con una foto che le ritrae insieme e il commento “Grazie di tutto! Per sempre noi”.

Laura Biogiotti gli esordi

Nata a Roma il 4 agosto 1943, a partire dagli anni ’70 Laura Biagiotti  porta avanti e fa conoscere in tutto il mondo, l’azienda di famiglia. Sua l’invenzione del cosiddetto stile “Bambola”e l’uso dei colori legati alla sua città il bianco in primis, e il rosso.

La sua carriera, tuttavia  inizia 10 anni prima, negli anni ’60 quando, seguendo le orme della madre, Delia Soldaini Biagiotti, fondatrice di un atelier, comincia a collaborare con i grandi nomi della moda italiana, da Roberto Capucci a Rocco Barocco.

Dal 1980 vive e lavora nella campagna romana di Guidonia, nel castello Marco Simone, dell’XI secolo, riportato all’antico splendore assieme al marito Gianni Cigna, dalla cui unione nasce la figlia Lavinia, che presto segue le orme della mamma.

I premi collezionati dalla stilista

Molti sono i riconoscimenti collezionati da Laura Biagiotti nella sua lunga carriera:

  • 1992 a New York il premio Donna dell’Anno
  • nel 1993, a Pechino, il trofeo Marco Polo per aver portato l’industria italiana in Cina
  • nel 1995 l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Scalfaro per l’alto contributo dato alla diffusione del prestigio del Made in Italy nel mondo
  • E ancora il premio Marisa Bellisario
  • il premio speciale alla Carriera della Camera Nazionale della Moda
  • la Lupa capitolina
  • il Leone Cristallo alla Carriera – Premio Casinò di Venezia
  • il premio Leonardo

Legatissima alla città eterna, Laura Biagiotti ha anche dedicato una linea di profumi a Roma.

Al capezzale della Biagiotti, oltre ai familiari sono accorsi anche numerosi personaggi dello spettacolo, per i quali la stilista aveva creato preziosi outfit.

La prima tra gli amici a raggiungere la stilista è l ‘attrice Nancy Brilli con il compagno Roy De Vita. Per l’attrice,  Laura Biagiotti ha disegnato gli abiti di molti film, come “A Natale mi sposo“.

laura biagiotti brilly

Della Biagiotti, Nancy indossava di tutto e alla presentazione, ad aprile, della collezione inverno 2017-2018 era con Natasha Stefanenko, Romina Power e Carla Fracci nel parterre.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteUomini e Donne: Alex Adinolfi racconta la sua verità sul trono di Rosa
Prossimo articoloLone survivor – il film da vedere stasera, 26 maggio
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..