Elena Santarelli a Verissimo: “Sto soffrendo ma mi rimbocco le maniche”

Elena Santarelli

Elena Santarelli a Verissimo ha raccontato, nello studio di Silvia Toffanin, il difficile momento che sta affrontando. La showgirl si è confidata con la conduttrice del rotocalco di Canale 5 dicendo: “Sto soffrendo, ma mi rimbocco le maniche“. Durante la puntata in onda sabato 26 maggio 2018 su Canale 5, ma già registrata, Elena Santarelli ha cercato di spiegare a tutti ciò che ha destabilizzato la sua famiglia.

Il 30 novembre 2017 ci hanno dato la diagnosi. All’inizio eravamo increduli“. Con queste parole Elena Santarelli ha parlato della malattia del figlio, aggiungendo poi: “La battaglia contro il tumore si vince con la chemioterapia, la radioterapia, l’allegria della famiglia e la positività della mamma e del bambino”.

Elena Santarelli a Verissimo: un periodo molto difficile

Ospite di Verissimo sabato 26 maggio, Elena Santarelli ha parlato per la prima volta in televisione della malattia del figlio Giacomo di soli 9 anni. La showgirl che già sui social aveva condiviso con i fan il difficile momento che stava vivendo insieme alla sua famiglia, ha detto: “Il 30 novembre 2017 ci hanno dato la diagnosi, all’inizio eravamo increduli. È la prova più difficile della mia vita. Non mi sono mai chiesta perché questa cosa sia successa proprio a me, l’ho accettata e ho fatto entrare il dolore dentro una parte di me“.

Più forte che mai, desiderosa di combattere al fianco di suo figlio, Elena Santarelli ha poi aggiunto: “Sto soffrendo ma mi rimbocco le maniche, faccio quello che devo fare e vado avanti. Siamo una famiglia normale con un problema da risolvere”.

👋🏻👀

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli) in data:

//www.instagram.com/embed.js

Visibilmente emozionata, di fronte a Silvia Toffanin, durante l’intervista, la showgirl ha chiarito a tutti: “Ormai in casa siamo in sei: io, Bernardo, Giacomo, Greta, il cagnolino Neve e il tumore. Che c’è e lo affrontiamo. È una battaglia che si può assolutamente vincere, ne sono convinta. Le cure di Giacomo non sono ancora terminate ma siamo tutti superpositivi perché stanno andando nel verso in cui dovrebbero andare“.

Una vera e propria mamma coraggio. Elena Santarelli ha condiviso con tutti il suo dolore, ma anche la sua grinta e la sua positività. Proprio con questo sentimento la giovane mamma ha parlato chiaro con il figlio così come consigliatole dalla psicologa. Senza nascondere la verità a risposto a tutte le domande di Giacomo e non lo ha mai trattato come un malato.

Elena Santarelli a Verissimo: un messaggio per tutte le mamme

Proprio riguardo a questo aspetto Elena Santarelli ha cercato di lanciare un messaggio a tutte le mamme sintonizzate su Canale 5. Per poter infondere coraggio a chiunque si trovi nella sua stessa situazione, ma anche per poter condividere quanto appreso affinché possa essere utile a tutti, la showgirl ha detto qualcosa di molto importante.

Non ho mai trattato mio figlio come un malato e mi piace dirlo alle mamme che ci guardano da casa e che magari stanno vivendo una situazione simile alla nostra” . Il consiglio? Quello ricevuto dagli psicologi. Bisogna sempre raccontare la verità.

Il racconto della malattia è stato graduale: siamo partiti da una versione più leggera per arrivare poi a una più dettagliata sempre con un linguaggio adeguato a un bambino di quasi 9 anni”.

Elena Santarelli a Verissimo: una condivisione problematica

Condividere il suo dolore, ma anche solo una piccola parte di ciò che stava vivendo, però, non è sempre stato semplice.

Sono ancora convinta che sia stata la scelta migliore – tralasciando lo sciacallaggio di alcuni siti che non mi ha fatto sicuramente bene – perché volevo dare un messaggio positivo“.

I primi post sui social hanno creato parecchio clamore sulla vicenda e causato qualche piccolo problema ad Elena Santarelli. Alcune sue parole sono state travisate.

Avevano iniziato a chiamarmi alcune testate giornalistiche perché la notizia iniziava a girare e quindi prima o poi sarebbe uscita, così ho deciso di scriverla io con le mie parole, semplici e di getto“.

Perfino la foto con i medici e Paolo Bonolis aveva fatto nascere articoli errati su varie testate.

Sempre sui social, però, è giunto da parte dei fan molto affetto ed amore. Tante mamme, molte nella stessa situazione, le hanno scritto e lo scambio di coraggio e positività è stato reciproco.

C’è sempre un motivo per ridere #giornatamondialedelsorriso #worldlaughterday

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli) in data:

//www.instagram.com/embed.js

mm
Sono una giornalista pubblicista e amo la televisione, anche i programmi trash. Una mia prof del liceo mi ha insegnato che bisogna avere la mente aperta e guardare sempre tutto. C’è un tempo per ogni cosa: un tempo per  un bel documentario, un tempo per un talk polito e un tempo per Gemma e Giorgio o il GF Vip.   Potrei riguardare all'infinito le puntate di Grey’s Anatomy e Una Mamma per amica. Divisa fra Emilia Romagna e Abruzzo, amo viaggiare e scoprire piccoli angoli di Paradiso anche se il mio habitat naturale è la spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here