Denis Pipitone: aggressioni ai giornalisti de ‘La vita in diretta’ e ‘Ore 14’. Parla Matano

Alberto matano - La vita in diretta

Aggressioni a La vita in diretta e Ore 14, i giornalisti Rai che indagano sul caso Denise Pipitone sono stati aggrediti e minacciati a Mazara del Vallo mentre svolgevano il loro lavoro. A raccontarlo è stato il giornalista e conduttore de La vita in diretta, Alberto Matano, nel corso della puntata di ieri 15 giugno. Questi due nuovi episodi arrivano dopo l’aggressione subita dagli inviati di Chi l’ha visto? subita qualche settimana fa.

Aggressioni La vita in diretta e Ore 14 sul caso Denise Pipitone

Alberto Matano durante puntata de La vita in diretta ha raccontato delle aggressioni e delle minacce subite dai giornalisti della Rai: “A Mazara del Vallo ci sono tanti colleghi che stanno cercando di fare luce sui punti oscuri. C’è un collega che lavora per Milo Infante e il programma Ore 14, Fadi. Stamattina stava cercando di intercettare i familiari di Gaspare Ghaleb, l’ex fidanzato di Jessica Pulizzi e guardate cosa è successo”.

Ore 14: aggressioni all’inviato della trasmissione

Nelle immagini mostrate, si vede un uomo che si avvicina con atteggiamento minaccioso al giornalista, mentre quest’ultimo tenta di calmarlo: “Non ti devi arrabbiare”. L’uomo gli lancia un casco e inizia a inveire: “Vattene, me ne sbatto la min***a, capisci? Vattene che ti ammazzo”. L’inviato di Ore 14  prova a calmarlo: “Ma perché mi deve ammazzare?”. Ma l’uomo gli urla contro dicendo: “Ci avete rotto il ca**o. Io non ho niente da perdere”.

Aggressioni a giornalista de La vita in diretta

Alberto Matano, dopo aver trasmesso il filmato delle minacce all’inviato di Ore 14, si è detto solidale con lui e ha raccontato che anche la giornalista de La vita in diretta, Lucilla Masucci, si è ritrovata nella stessa situazione: “Siamo solidali con i colleghi di Ore14, a Fadi che era lì a fare il suo lavoro di cronista. A fare le domande, cercando le persone. Nessuno invade il campo di nessuno. Il lancio del casco e le minacce che avete sentito sono inaccettabili. Tutto questo è accaduto anche a Lucilla Masucci nei giorni scorsi”. 

Durante la puntata sono state mostrate anche le immagini dell’aggressione subita dalla giornalista de La vita in diretta. Ad aggredire verbalmente la Masucci è una donna che si dice pronta a “spaccare” la telecamera. Poi un uomo la incalza: “Con me neanche 50 poliziotti ce la fanno, mi volete fare diventare pazzo? Fuori, fuori da casa mia”. 

Masucci tenta a costruire un dialogo con l’uomo: “Mi devi aiutare a capire perché reagite così”. A quel punto l’uomo passa alle minacce verso la giornalista: “Tu mi devi aiutare a non farti ammazzare quando esci fuori”.

La giornalista a raccontato a Matano: “Sia io che il collega stavamo cercando di parlare con Gaspare Ghaleb. È l’unico ad essersi beccato due anni per falsa testimonianza in questa storia. Dopo 17 anni, è possibile porgli delle domande e avere delle risposte?”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here