Stasera in TV: Il film consigliato del 5 marzo 2017 | Un soffio per la felicità

Un soffio per la felicità – Locandina

Cari amici buona Domenica! Il film che vi proponiamo di vedere questa sera è Un soffio per la felicità (2009) diretto dal regista Jon Gunn ed interpretato da Mira Sorvino e Barry Pepper.

Trama del film:

Rip Porter (Barry Pepper) è un uomo manesco e alcolizzato che picchia regolarmente la moglie, Wendy (Mira Sorvino). Arrestato, passa sette anni in carcere e, una volta uscito, trova Wendy ad accoglierlo. La donna gli rivela che poco prima del suo arresto aveva scoperto di essere incinta e di aver dato in adozione il figlio in quanto sarebbe stata incapace di provvedere alla prole.

Non avendo mai firmato i documenti per l’adozione, Rip ha diritto a vedere suo figlio, Joey, che ora vive con i Campbell, una coppia residente in Florida, ed eventualmente a riportarlo a casa con sé, con la complicità della moglie Wendy…

Appuntamento alle ore 21.10 su La5 (canale 30).

In alternativa, potete guardare Il grande Gatsby su Iris (canale 22) alle 20.59.

Alcune curiosità sul film

  • Il film è tratto dal romanzo omonimo di Karen Kingsbury.
  • La scena in cui Rip viene morso dal cane è improvvisata: Il cane infatti lo morse davvero!

Gli attori protagonisti

Mira Sorvino

Mira Katherine Sorvino è nata a New York, il 28 settembre 1967.

Figlia dell’attore italo-americano Paul Sorvino e di Lorraine Davis, una terapeuta. Da adolescente si è dedicata agli studi, poiché il padre non volle che i figli intraprendessero la carriera di attori e si limitò a recitare in produzioni teatrali per la scuola. Ha frequentato l’Università di Harvard, dove si è laureata magna cum laude in orientalistica.

Dopo la laurea, Mira passa tre anni a New York, cercando di imporsi come attrice. Fa diversi lavori, tra cui quello di assistente alla produzione di una casa cinematografica.

Il ruolo che dà alla Sorvino la grande popolarità è quello di una sboccata prostituta dalla vocetta squillante nel film del 1995 di Woody Allen La dea dell’amore, col quale vince, tra i vari riconoscimenti, il Premio Oscar come miglior attrice non protagonista.

Con il nuovo millennio, la Sorvino è comparsa in film indipendenti a basso budget, tra cui La zona grigia nel 2001. Nel 2005 ha recitato la parte di un’agente della polizia di frontiera nel film Human Trafficking – Le schiave del sesso, che le è valso un’altra candidatura al Golden Globe.

Barry Pepper

Barry Robert Pepper è nato in Canada, a Campbell River, il 4 aprile 1970.

Padre e madre di Barry si erano dedicati per anni alla costruzione, nel cortile della loro casa, di una nave, chiamata The Moonlighter, sulla quale salpano quando Pepper aveva cinque anni, insieme anche ai due fratelli più grandi Alex e Doug. Navigano per i cinque anni successivi nel sud dell’Oceano Pacifico, e Barry ha modo di crescere principalmente insieme a bambini polinesiani, apprezzandone l’amore per la danza, la musica e altre usanze culturali.

Durante il viaggio viene educato attraverso corsi di corrispondenza con insegnanti privati o frequentando sporadicamente alcune scuole pubbliche. La vera e propria consacrazione sul grande schermo avviene con il ruolo del tiratore scelto Jackson nel pluripremiato Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg, del 1998.  Nel 2008 appare in Sette anime di Gabriele Muccino, dove interpreta ancora il migliore amico del protagonista Will Smith.

L’attore si è sposato con la moglie Cindy nel novembre 1997. Hanno una figlia, Annaliese, nata il 17 giugno 2000.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia

CONDIVIDI