Sanremo 2018: ecco quanto guadagneranno, Baglioni, Hunziker e Favino

Conferenza stampa Festival di Sanremo 2018
Nella foto Claudio Baglioni, Favino e Hunziker

Sanremo 2018: vediamo quanto guadagneranno Baglioni, Hunziker e Favino. Il mese prossimo esattamente dal 6 al 10 febbraio si aprirà la macchina immensa e strabiliante del 68° Festival della Canzone Italiana. Da sempre, il festival rappresenta l’evento per eccellenza dell’anno per quel che riguarda la tv italiana e benché ci siano alcuni che storcono il naso, Sanremo è un carrozzone mediatico che coinvolge a 360° tutti.

Overdose di Sanremo per una settimana

Infatti per quasi una settimana faremo una “overdose” di Sanremo, giacchè il festival sarà spalmato in tutti i contenitori televisivi della Rai da “Uno Mattina” a “La Vita in Diretta”, da Sabato Italiano” fino a “Domenica In”.

Ma non solo! Anche le radio, i giornali e i siti online si occuperanno abbondantemente della kermesse canora che promette quest’anno di essere diversa e fuori dagli schemi classici.

Claudio Baglioni, Direttore Artistico e conduttore

Il 2018 sarà caratterizzato per la presenza di uno dei migliori cantautori italiani che sarà il padrone di casa della kermesse: Claudio Baglioni. Al suo fianco la bionda Michelle Hunziker, spumeggiante come è nelle sue corde e un’assoluta novità  Pierfrancesco Favino: attore di fiction e film che si trasformerà per una settimana in un novello conduttore.

A questo proposito Favino ha dichiarato:

Sono felicissimo di stare qua, è una cosa completamente nuova per me, è un nuovo battesimo. Da fan del Festival fin da bambino essere qui è una novità e una specie di cerchio che si chiude da quando avevo 5-6 anni, lo guardavo in tv e speravo in qualche modo di far parte di quel mondo.

Baglioni, Hunziker e Favino: pronti alla sfida!

Come ogni anno non sarebbe Sanremo se non ci fossero le “polemiche di rito” dalla scelta della presenza femminile (stavolta ci hanno risparmiato la bionda e la bruna) agli outifit indossati dagli artisti e dai conduttori fino al cachet di questi ultimi. Insomma a Sanremo si parla di tutto tranne che di canzoni, ma forse quest’anno sotto la supervisione di Claudio le cose cambieranno!

Sanremo 2018: quanto guadagneranno i tre conduttori?

Le indiscrezioni relative ai compensi dei tre ci riportano queste cifre:

  • Baglioni 600 mila euro
  • Hunziker 400 mila euro (una cifra nettamente inferiore rispetto al milione di euro che percepì per il Sanremo con Baudo)
  • Favino 300 mila euro

Insomma, compensi degni di nota che non mutano di un millesimo  il budget complessivo del Festival rispetto allo scorso anno, che ammonta a circa  16 milioni di euro totali.

Viale Mazzini si prepara ad un incasso record

La Rai ha già incassato 25 milioni di euro con la pubblicità ma spera di sfondare il muro dei 26 milioni incassati l’anno precedente sotto l’egida di Carlo Conti.

Cifre importanti certo ma non sono nulla se li mettiamo a confronto con quelle di qualche anno fa dove Bonolis nel 2009 percepì un milione di euro e addirittura Panariello nel 2006 1.2 milioni.

Sanremo 2018: curiosità

Ma aldilà delle polemiche sui cachet a noi rimane la certezza che Sanremo è sempre Sanremo!

Baglioni, cantante di successo non proprio digiuno di tv, ha condotto, molti anni fa Anima Mia ottenendo un discreto successo. Già abbiamo avuto un assaggio della sua personalità: gli ospiti internazionali dovranno proporre brani legati alla musica italiana.

Per cui sin da ora siamo certi che ci offrirà un grande spettacolo e gli auguriamo che il suo Sanremo abbia un enorme successo!!

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..