Il film da vedere oggi, venerdì 15 giugno: All is lost – Tutto è perduto

all is lost

Questa sera, venerdì 15 giugno, uno strepitoso Robert Redford sarà protagonista di un’avventurosa e angosciante pellicola girata nelle acque dell’Oceano Indiano. Il film da vedere oggi si intitola All is lost-Tutto è perduto e segue i disperati tentativi di salvezza di un uomo disperso in mare.

Film da vedere oggi, 15 giugno: All is lost – Tutto è perduto, su Iris canale 22

All is lost-Tutto è perduto è il film suggerito per la vostra prima serata del 15 giugno e andrà in onda su Iris (canale 22) alle 21.00.

Trasmesso per il ciclo “Missione avventura”, vede come unico interprete Robert Redford (del cui personaggio non si conosce il nome) ed è caratterizzato dalla quasi totale assenza di dialoghi. Solo l’uomo, le forze della natura e la volontà di non arrendersi.

All is lost è un film del 2013 di produzione statunitense, diretto da J.C. Chandor (Margin call, 1981-Indagine a New York). Il produttore esecutivo è l’attore Zachary Quinto, noto per il ruolo di Sylar nella serie tv Heroes e per quello di Spock nei film di Star Trek.

All is lost ha ottenuto una candidatura ai Premi Oscar (Miglior montaggio sonoro) e due ai Golden Globe (Miglior colonna sonora, vinto, e Miglior attore in un film drammatico).

Il cast

L’unica persona presente in All is lost-Tutto è perduto è il grande attore e regista californiano Robert Redford, che si è messo in gioco in questa avventurosa pellicola alla “veneranda” età di 77 anni. Solo in mezzo all’Oceano Indiano, prima sul suo yacht poi su una zattera gonfiabile, il protagonista avrà come unica compagnia quella di un branco di squali.

L’interpretazione di Redford è stata definita magistrale, e gli è valsa una nomination ai Golden Globe 2014 (Miglior attore in un film drammatico).

La trama di All is lost – Tutto è perduto

Disperso nell’Oceano Indiano (a 1.700 miglia marine dallo stretto di Sumatra), il protagonista anonimo Robert Redford pronuncia queste parole: “Mi dispiace. So che adesso questo significa ben poco, ma mi dispiace. Ci ho provato. Sarete tutti d’accordo che ci ho provato. A essere vero, a essere forte, a essere gentile, ad amare, a essere giusto. Ma non lo sono stato. Tutto è perduto.”

La mattina di otto giorni prima, appena sveglio, vede che il suo yacht sta imbarcando acqua a causa di una falla nello scafo, che ha urtato contro un container alla deriva. Dopo aver riparato la barca, scopre che la radio è stata danneggiata dall’impatto, così tenta di aggiustarla. In un primo momento non ci riesce, poi la radio inizia a funzionare, così l’uomo trasmette subito un SOS ma l’apparecchio si scarica.

Il marinaio, isolato dal resto del mondo, dovrà affrontare anche una terribile tempesta, un sole cocente ed un branco di squali, oltre che l’esaurimento delle scorte alimentari. Sopravvivere sembrerà impossibile.

Il trailer