Il film da vedere stasera, 9 dicembre – Torneranno i prati

Torneranno i prati - Locandina
Torneranno i prati – Locandina

Buongiorno amici! questa sera va in scena il grande cinema italiano in prima TV con Torneranno i prati (2014) di Ermanno Olmi (L’albero degli zoccoli, La leggenda del santo bevitore, Il mestiere delle armi) con Claudio Santamaria e Alessandro Sperduti.

Trama del film:

Siamo in piena prima guerra mondiale, sul duro fronte Nord-Est italiano a poca distanza dall’Austria, nelle trincee degli Altipiani innevati.

La vita dei soldati alterna lunghe ed interminabili attese, che accentuano la paura, ad improvvisi accadimenti imprevedibili. Ordini insensati arrivavano da molto lontano, impartiti da qualche generale che se ne sta al caldo nel suo ufficio dorato.

Ordini che impongono ai poveri soldati italiani il sacrificio, senza pietà. Così la pace della montagna diventa un luogo dove si muore.

Appuntamento alle ore 21.20 su Rai Movie (canale 24).

Alcune curiosità sul film

  • Il film è ambientato nelle trincee sull’Altopiano di Asiago (luogo dove vive il regista), durante il conflitto.
  • Il film è liberamente ispirato al racconto La paura (1921) di Federico De Roberto.
  • La pellicola è stata proiettata la prima volta alla presenza del Presidente della Repubblica e delle più alte autorità dello Stato, ed in concomitanza in 100 paesi nel mondo.
  • Torneranno i prati ha ottenuto 8 nomination ai David di Donatello. Ha vinto un Nastro d’argento, un Globo d’oro e tre ciak d’oro.

Gli attori protagonisti

Claudio Santamaria
Claudio Santamaria

Claudio Santamaria è nato a Roma, il 22 luglio 1974.

adolescente ha lavorato per un breve periodo nel doppiaggio prima di avviare gli studi al corso triennale di Acting Training, tenuto da Beatrice Bracco.

Il suo esordio al cinema giunge nel 1997, con Fuochi d’artificio di Leonardo Pieraccioni. Da lì i primi ruoli cinematografici importanti con l’opera prima di Gabriele Muccino Ecco fatto, e nei film di Marco Risi L’ultimo capodanno e di Bernardo Bertolucci L’assedio, ma la sua affermazione cinematografica principale è frutto delle sue interpretazioni in film come Almost blue e L’ultimo bacio, per cui riceve anche una candidatura al David di Donatello.

Nel 2016 si aggiudica il David di Donatello per il miglior attore protagonista per il film Lo chiamavano Jeeg Robot alla sua terza candidatura.

Alessandro Sperduti
Alessandro Sperduti

Alessandro Sperduti è nato a Roma, l’8 luglio 1987.

Incomincia a recitare da bambino, partecipando ad alcuni spot pubblicitari, al videoclip T’innamorerò di Marina Rei.

Lavora anche nel cinema dove esordisce nel 2002 con il film Heaven, regia di Tom Tykwer, ma soprattutto in numerose fiction televisive di successo, tra cui: le serie Distretto di Polizia 1 e 2Incantesimo 4 e Orgoglio capitolo secondo e terzo, le miniserie L’amore e la guerra e Caterina e le sue figlie 2, e il film televisivo Fuga con Marlene, queste ultime del 2007.

Nel 2016 prende parte alla serie Rai I Medici, nel ruolo di Piero de’ Medici.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia