Il film da vedere stasera, 7 gennaio – Hugo Cabret

Hugo Cabaret – Locandina

Buongiorno amici! Rai 4 questa sera ci propone un film da non perdere assolutamente: Hugo Cabret (2011) diretto da Martin Scorsese, con Asa Butterfield, Chloë Grace Moretz, Ben Kingsley, Sacha Baron Cohen, Christopher Lee e Jude Law.

Trama del film:

Hugo Cabret (Asa Butterfield) è un orfano dodicenne che vive nascosto in una stazione ferroviaria della Parigi degli anni trenta.

Hugo viveva con il padre, morto a causa di un incendio che avvenne al museo dove lavorava. Quando muore anche lo zio con cui viveva, manutentore degli orologi della stazione, il ragazzo è costretto a controllare lui gli orologi e a rubare ciò che gli serve per sopravvivere.

Di suo padre gli è rimasto un robot meccanico trovato nel museo, dove era stato dimenticato chissà per quanto tempo e che era miracolosamente sfuggito all’incendio nel quale l’uomo ha perso la vita.

Hugo instaura così un rapporto speciale con l’automa da riparare, una relazione dai risvolti misteriosi che sembra metterlo in contatto con l’anima del papà.

In realtà l’automa è stato costruito dal famoso regista Georges Méliès (Ben Kingsley), che ora gestisce un chiosco di giocattoli alla stazione, con cui il ragazzo entra in contatto dopo che si era fatto scoprire a rubare dal chiosco dei pezzi meccanici per riparare il robot.

Méliès però lo scopre e gli sottrae il prezioso taccuino del padre, nel quale sono costruiti i disegni dell’automa… Hugo è disposto a tutto pur di riprenderselo.

Appuntamento alle ore 21.19 su Rai 4 (canale 21)!

Alcune curiosità sul film

  •  tratto dal romanzo La straordinaria invenzione di Hugo Cabret di Brian Selznick del 2007.
  • È il primo film in 3D girato da Scorsese.
  • Ai Golden Globe 2012 il film ha fatto guadagnare a Martin Scorsese il premio come miglior regista, mentre ai Premi Oscar 2012 si è aggiudicato 5 statuette su 11 nomination.
  • È citata la celebre scena che costituisce uno dei primi film della storia del cinema, L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat.
  • Durante una scena del film si vede Salvador Dalí che mostra un suo disegno a James Joyce.
  • Il film ha incassato globalmente circa 185 milioni di dollari.

Citazioni famose dal film

Hugo Cabret:

Mi piace immaginare che il mondo sia un unico grande meccanismo. Sai, le macchine non hanno pezzi in più. Hanno esattamente il numero e il tipo di pezzi che servono. Così io penso che se il mondo è una grande macchina, io devo essere qui per qualche motivo. E anche tu!

Gli attori protagonisti

Asa Butterfield

Asa Maxwell Thornton Farr Butterfield è nato a Londra, il 1º aprile 1997. Interpreta Hugo Cabret

nizia a recitare all’età di 7 anni, il venerdì pomeriggio dopo la scuola, al teatro dei giovani attori, nella sua città natale, per poi ottenere due ruoli minori nelle fiction tv After Thomas nel 2006 e Son of Rambow nel 2007.

Nel 2008 interpreta il ruolo di protagonista in Il bambino con il pigiama a righe. Nell’ultimo periodo del 2008 recita in Merlin nel ruolo di un giovane druido Mordred, mentre nel 2010 appare accanto ad Anthony Hopkins in Wolfman, per poi interpretare il ruolo di Norman Green in Tata Matilda e il grande botto.

Nel 2011 ha interpretato il personaggio principale del film di Martin Scorsese Hugo Cabret, mentre nel 2013 recita da protagonista in Ender’s Game.

Butterfield, insieme a Judah Lewis, Matthew Lintz, Charlie Plummer e Charlie Rowe, è nella shortlist dei Marvel Studios per interpretare il nuovo Uomo Ragno del Marvel Cinematic Universe, ruolo successivamente assegnato a Tom Holland. Nel 2016 è protagonista di Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali, diretto da Tim Burton, adattamento cinematografico di un romanzo di Ransom Riggs.

Chloe Grace Moretz

 Chloë Grace Moretz è nata ad Atlanta, USA, il 10 febbraio 1997. Interpreta Isabelle

Il suo primo ruolo a Hollywood è in due episodi della serie The Guardian, mentre la sua prima parte in un film è quella di Molly in Heart of the Beholder.

È nota anche per il ruolo di Chelsea Lutz nel film horror del 2005 Amityville Horror e per quello di Alicia Milstone nel film-remake horror The Eye con Jessica Alba.

Il vero successo arriva nel 2010 quando interpreta Hit-Girl in Kick-Ass e Abby nel remake statunitense dell’horror svedese di Tomas Alfredson Lasciami entrare, diretto da Matt Reeves.

Ha dimostrato di sapersi reinventare anche in altri generi, come in Hugo Cabret di Martin Scorsese. Nel 2013 riprende il ruolo di Hit-Girl in Kick Ass 2 e interpreta Carrie White in Lo sguardo di Satana – Carrie, mentre nel 2014 è protagonista in Laggies e Resta anche domani. Nello stesso anno recita nel film The Equalizer – Il vendicatore, accanto a Denzel Washington.

Sir Ben Kingsley

Sir Ben Kingsley, nato Krishna Pandit Bhanji a Scarborough, UK, il 31 dicembre 1943 (73 anni). Interpreta Georges Méliès

Figlio di un medico indiano nato in Kenya da una famiglia khoja originaria del Gujarat e morto nel 1968, e di Anna Lyna Mary Goodman, un’attrice inglese di origini ebraico-russe. Raggiunse il culmine cinematografico e la notorietà con l’interpretazione del Mahatma Gandhi nel film omonimo Gandhi (1982) di Richard Attenborough, che vinse 8 premi Oscar. Quello per il miglior attore protagonista andò appunto a Kingsley.

Nel 2004, dopo diversi alti e bassi, torna sulla breccia con una nomination per l’interpretazione nel film La casa di sabbia e nebbia. Ha recitato a fianco di Morgan Freeman nel film Slevin – Patto criminale uscito in Italia nel 2006.

Sempre impegnato in progetti etici e di solidarietà, il 27 gennaio 2015 ha tenuto il discorso ufficiale nel Giorno della Memoria, preparato dallo scrittore italiano Matteo Corradini, nel Campo di concentramento di Theresienstadt durante la commemorazione internazionale “Let my people live”. Ben Kingsley si è sposato quattro volte ed ha 4 figli.

Sacha Baron Cohen

Sacha Noam Baron Cohen è nato a Londra, il 13 ottobre 1971. Interpreta L’Ispettore Gustav

È noto per i suoi personaggi di grande successo: Ali G, un aspirante gangsta-rapper inglese, Borat, un giornalista kazako, e Brüno, un giornalista austriaco di moda gay. Tutti questi personaggi appaiono nel Da Ali G Show, uno spettacolo spesso improvvisato in cui Baron Cohen intervista persone ignare che lo credono un vero giornalista.

Inoltre ha vinto un Golden Globe come miglior attore protagonista in un film commedia o musicale per Borat – Studio culturale sull’America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan.

È di fede ebraica, Cohen si è fidanzato nel 2004 con l’attrice Isla Fisher che ha sposato il 15 marzo 2010 a Parigi. La coppia ha tre figli.

Jude Law

David Jude Heyworth Law è nato a Londra, il 29 dicembre 1972. Interpreta il Papà di Hugo

Figlio di due insegnanti, Peter Robert Law e Margaret Anne Heyworth. I suoi genitori scelgono il nome Jude ispirati dalla canzone dei Beatles Hey Jude e dal libro Jude l’Oscuro.

Nel corso della sua carriera ha ottenuto una nomination ai Premi Oscar 2000 come miglior attore non protagonista per Il talento di Mr. Ripley e una nomination ai Premi Oscar 2004 come miglior attore protagonista per Ritorno a Cold Mountain. Ha inoltre ricevuto tre candidature ai Golden Globe e ha vinto un BAFTA come miglior attore non protagonista per il primo film citato.

Ha cinque figli avuti da diverse relazioni. Famoso è stato l’episodio in cui si è scusato pubblicamente con la moglie Sienna Miller per averla tradita con la baby sitter dei figli.

Christopher Lee

Sir Christopher Frank Carandini Lee, è nato a Londra, il 27 maggio 1922 e si è spento a  Londra, il 7 giugno 2015. Interpreta Monsieur Labisse

Nella sua prolifica carriera, Lee ha impersonato principalmente personaggi cattivi: è divenuto famoso per l’interpretazione del Conte Dracula in una serie di film della Hammer Film Productions. Altri ruoli includono Lord Summerisle in The Wicker Man, Francisco Scaramanga in Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro, così come quello di Saruman il Bianco nelle trilogie de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit.

Nonostante una carriera apprezzata dalla critica di circa sessant’anni, Lee non è mai stato nominato per un Premio Oscar. Dal 1948 alla sua morte, Christopher Lee ha recitato in quasi 280 film, il che fa di lui uno degli attori più prolifici della storia del cinema.

Lee è entrato nel Guinness dei primati come l’attore vivente più citato sugli schermi, ed è anche il più anziano cantante a essere entrato in classifica (ventiduesimo nella Billboard Hot 100 a 91 anni e 6 mesi a fine 2013) e ad aver pubblicato un album metal (un EP a 92 anni nel 2014).

Trailer del film

In alternativa, possiamo suggerirvi di vedere Skin Deep – il piacere è tutto mio (1989) su Cielo (canale 26) alle 21.15.

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia.