Il film da vedere stasera, 6 luglio – La ragazza con l’orecchino di perla

Cari amici, questa sera La7 ci propone La ragazza con l’orecchino di perla (2003), un film drammatico diretto dal regista Peter Webber (Hannibal Lecter – Le origini del male) e tratto dal romanzo omonimo di Tracy Chevalier. Interpretato magistralmente da Colin Firth e Scarlett Johansson, il film è stato candidato a tre premi oscar.

Trama

Griet (Scarlett Johansson) è una ragazza olandese che vive a Delft, nei paesi Bassi, nel 1665. Suo padre è un bravissimo pittore di ceramiche, famoso in tutta la città per le sue creazioni artistiche, divenuto però cieco per un incidente sul lavoro. A causa delle sopraggiunte ristrettezze economiche, Griet viene mandata a servire a casa del maestro Jan Vermeer (Colin Firth) anche egli pittore in difficoltà economiche a causa dei numerosi figli avuti dalla moglie.

Griet si abitua alla sua nuova vita e mostra un’innata propensione alla pittura ed all’arte di miscelare i colori. Segretamente attratto dal lei, Vermeer le insegna come preparare i colori per i suoi dipinti, prendendola come assistente ma tenendo segreti questi incontri a sua moglie (Essie Davis) per evitare che la donna si ingelosisca.

Anche il mecenate di Vermeer, Van Ruijven (Tom Wilkinson), prova attrazione per Griet e chiede a Vermeer di farla lavorare per lui. Vermeer rifiuta, ma per accontentare Van Ruijven – sua sola fonte di reddito – accetta di dipingere per lui un ritratto di Griet.

I due si avvicinano sempre più durante la realizzazione del quadro, finché la moglie di Jan scopre la tresca e va su tutte le furie, anche perché il marito ha osato ritrarre la bella Griet facendole indossare i suoi orecchini di perla… non perdete questo capolavoro, in onda su La7 (canale 7) alle ore 21.10

Alcune curiosità sul film

  • La città è conosciuta nel mondo per le sue maioliche, chiamate maiolica di Delft (o azzurro di Delft, in olandese Delfts Blauw), che ebbero un grande momento di splendore nel XVII e nel XVIII secolo.
  •  Il 12 ottobre 1654 la città fu quasi rasa al suolo a causa dell’esplosione di un magazzino di polvere da sparo.
  • Nel romanzo, Griet si buca da sola prima l’orecchio sinistro, quello cioè che viene dipinto dal pittore, ma in seguito anche il destro. Nel film invece è Vermeer stesso che, su richiesta della ragazza, le buca il lobo, ma solo quello dell’orecchio sinistro.

Se avete già visto il film, potete vedere in alternativa Blue Lagoon (2012) in onda su Italia 1 alle ore 21.10.

Fonti: Wikipedia