Il film da vedere stasera, 4 ottobre – Changeling

ANGELINA JOLIE stars as Christine Collins in the provocative drama from director Clint Eastwood, ?Changeling?. Based on the actual incident that rocked California?s legal system, the film tells the shocking tale of a mother?s quest to find her son, and those who won?t stop until they silence her.
Changeling - Locandina
Changeling – Locandina

Buongiorno amici, questa sera Rete 4 da un ottimo film, diretto dal pluripremiato Clint Eastwood (Gli Spietati, Million Dollar Baby, Mystic River, Flags of Our Fathers, Lettere da Iwo Jima, Gran Torino) ed interpretato da Angelina Jolie, Jeffrey Donovan e John Malkovich.

Trama del film:

Siamo a Los Angeles, nel marzo 1928. Christine Collins (Angelina Jolie), saluta il figlioletto Walter di nove anni e si incammina verso la società telefonica dove lavora come centralinista.

Rientrata nella modesta abitazione dove vive con il figlio, scopre che il piccolo è scomparso.

Le lunghe ed estenuanti ricerche di Walter  non portano a nulla, finché, cinque mesi dopo la Polizia bussa alla porta di Christine con un bimbo che afferma di essere Walter.

Stordita dalla confusione di poliziotti, reporter e fotografi e per assecondare i poliziotti responsabili del ritrovamento, Christine accetta di riprendersi il ragazzo pur sapendo che quel bambino non ha nulla a che fare con il suo Walter.

Nei vari tentativi per convincere la polizia a riprendere le ricerche del figlio, Christine si rende conto che, nella Los Angeles dell’era del Proibizionismo, le donne non sfidano il sistema e si limitano a raccontare la loro storia.

E la polizia ha una soluzione semplice per liberarsi di chi racconta una storia scomoda: il manicomio. Tacciata di paranoia e infermità mentale, trova un alleato nel reverendo Gustav Briegleb (John Malkovich), attivista della comunità presbiteriana locale, che l’aiuta a trovare risposte sulla scomparsa del figlio…

appuntamento alle ore 21.15 su Rete 4!

Alcune curiosità sul film

  • Il film si basa su degli eventi realmente accaduti a Los Angeles nel 1928, quando a una donna a cui è scomparso il figlio viene portato dalla polizia un altro bambino, e ogni sua dichiarazione al riguardo viene data come falsa sino a definirla una malata di mente.
  •  La regia era inizialmente affidata a Ron Howard, ma, essendo quest’ultimo impegnato con i film Frost/Nixon – Il duello e Angeli e demoni, la regia venne affidata a Clint Eastwood, che era già produttore della pellicola.
  • A livello mondiale la pellicola ha incassato circa 111.500.000 dollari

Gli attori protagonisti

Angelina Jolie
Angelina Jolie

Angelina Jolie Pitt, nata Voigt è nata a Los Angeles, il 4 giugno 1975 (41 anni).

Figlia dell’attore Jon Voight, premio Oscar per Tornando a casa, e dell’attrice Marchesine Bertrand, raggiunge la fama internazionale interpretando l’icona dei videogiochi Lara Croft nei film Lara Croft: Tomb Raider. Nell’estate del 2000 prende parte al suo primo blockbuster, Fuori in 60 secondi di Dominic Sena, al fianco di Nicolas Cage. Nel 2010 lavora al fianco di Johnny Depp nel film The Tourist. Vincitrice di due Premi Oscar, tre Golden Globe, tre Screen Actors Guild e un Orso d’argento al Festival di Berlino. Insieme al marito Brad Pitt è collezionista di armi. Per i cinquant’anni del marito, la Jolie ha comprato un’isola a forma di cuore, in cui sono situate due case progettate dall’architetto preferito del marito, Frank Lloyd Wright. L’attrice ha dichiarato di essersi riavvicinata alla fede durante le riprese di Unbroken. In passato aveva dichiarato in un’intervista di non essere credente. Ha anche affermato di essere bisessuale: ha infatti confermato il legame con la co-protagonista di Foxfire, Jenny Shimizu.

John Malkovich
John Malkovich

John Gavin Malkovich è nato a Christopher, USA il 9 dicembre 1953 (63 anni).

Nasce da padre immigrato, di origine Croata e da madre americana di origini scozzesi, francesi e tedesche.  Il debutto sul grande schermo avviene, dopo aver recitato in alcuni film per la televisione, con Le stagioni del cuore (1984) di Robert Benton, per il quale viene nominato agli Oscar come miglior attore non protagonista, seguito subito dopo da Urla del silenzio di Roland Joffé. Nel 1988 è protagonista, accanto a Glenn Close e Michelle Pfeiffer, del film di Stephen Frears Le relazioni pericolose. Nel 1994 viene nuovamente candidato agli Oscar, sempre come miglior attore non protagonista, per Nel centro del mirino (1993), diretto da Wolfgang Petersen. Anche se il film di Spike Jonze Essere John Malkovich, basato sulla sceneggiatura di Charlie Kaufman, lo vede protagonista a partire dal titolo, nella pellicola Malkovich interpreta una lieve “variazione” di sé stesso, come indicato dal fatto che nel film il suo secondo nome è “Horatio”, invece del vero “Gavin”. Nel 2010 recita, in un cast d’eccezione, al fianco di Morgan Freeman, Bruce Willis e Helen Mirren, nel film Red di Robert Schwentke e nel 2013 gira il sequel Red2.

Jeffrey Donovan
Jeffrey Donovan

Jeffrey T. Donovan è nato a Amesbury, USA, il 11 maggio 1968.

Jeffrey Donovan fece il suo debutto cinematografico in Inside Out. Il film successivo, Throwing Down, vinse il premio della giuria al The Hamptons Film Festival. Partecipò nel ruolo di Jeffrey Patterson in Il libro segreto delle streghe: Blair Witch 2. Nel 2005 apparve nella commedia romantica Hitch con Will Smith e Kevin James. Reciterà al fianco di Angelina Jolie nel film del 2008 Changeling, di Clint Eastwood. Dal 2007 al 2013 è stato il protagonista dell’avventurosa serie televisiva di successo che l’ha reso famoso Burn Notice – Duro a morire, nel ruolo dell’ex agente della CIA Michael Westen. Nel 2015 recita la parte di Dodd Gerhardt nella seconda stagione di Fargo. Sempre nello stesso anno prende parte al film di Denis Villeneuve Sicario. È sposato dal 2012 con la modella Michelle Woods (di 23 anni più giovane) da cui ha avuto una figlia.

Trailer del film

 

Se avete già visto il film, potete guardare in alternativa Coriolanus, con Ralph Finnies e Garard Butler in onda su Rai Movie (canale 24) alle ore 21.05.

Fonti citate: Wikipedia

CONDIVIDI