Il film da vedere stasera, 4 luglio – Gran Torino

Buongiorno amici! Il film che abbiamo scelto per la prima serata è Gran Torino (2008) diretto ed interpretato da Clint Eastwood. Vincitore di numerosi premi, tra cui un David di Donatello, un Ciak d’oro ed un Nastro d’argento, il film è incentrato sulla storia di un veterano della guerra in Corea, profondamente razzista verso la comunità asiatica.

Trama

Walt Kowalski (Clint Eastwood) è un uomo di origine polacca reduce della guerra di Corea. Vedovo ed ex-operaio della Ford, vive in una tipica villetta della periferia urbana americana di Detroit ed è ormai uno degli ultimissimi non asiatici rimasti. A causa del suo passato nutre una profonda avversione per gli asiatici ed essendone circondato, è molto nervoso e suscettibile.

Walt è malato di cancro ai polmoni ed ha un pessimo rapporto con i figli, che sembrano essere più interessati ai suoi averi che alla sua salute. Unica persona ad essergli vicina, anche spiritualmente, è il giovane padre Janovich. Il carattere scontroso e pugnace di Walt è però all’origine di un singolare avvicinamento alla famiglia dei suoi vicini di casa, di etnia Hmong, con la quale si è sempre guardato dall’imbastire il benché minimo rapporto.

Una sera, il giovane Thao subisce l’ennesima prevaricazione da una gang di teppisti. La sorella Sue, la mamma, e perfino la nonna, cercano con tenacia di trattenerlo, ma ne nasce un parapiglia che finisce per sconfinare anche nel giardino di Kowalski il quale ristabilisce l’ordine con l’aiuto del suo fidato fucile, mettendo in fuga i giovani malviventi.

Il suo gesto, appare un’azione coraggiosa e di grande valore agli occhi dei vicini e di tutta la comunità Hmong di cui fanno parte, così, il giorno seguente, il burbero anziano si vede recapitare una grande quantità di fiori e di specialità culinarie che lo irritano e imbarazzano. Thao inoltre viene mandato a servire Walt per una settimana, come punizione per aver tentato, giorni prima, di rubare l’auto che Walt custodisce gelosamente nel suo garage: si tratta di una Ford Gran Torino, un bolide del 1972.

Le gang di Detroit però non perdonano lo sgarro di Walt.. scoprite il finale di questo coinvolgente capolavoro, questa sera su Rete 4 alle ore 21.15!

Alcune curiosità sul Film

  • Gli Hmong sono una popolazione costretta a emigrare in massa negli Stati Uniti proprio per l’appoggio dato agli americani durante la guerra del Vietnam
  • Nel Film Walt Kowalski utilizza un fucile semi automatico M1 Garand, d’ordinanza delle forze armate statunitensi durante la Seconda guerra mondiale e la Guerra di Corea.
  •  Il budget della produzione è stato di 33 milioni di dollari, mentre l’incasso totale nel mondo ha superato abbondantemente i 270 milioni di dollari.
  • LA Ford Gran Torino è uno dei classici Ford più apprezzati, fu utilizzata anche nella serie televisiva cult Starsky e Hutch. Il nome è un omaggio della Ford alla capitale italiana delle Auto, Torino.

Se avete già visto Gran Torino, vi consigliamo in alternativa Il Club degli Imperatori (2002) in onda su La 5 (canale 30) alle ore 21.10.

Fonti: Wikipedia