Il film da vedere stasera, 25 gennaio – Match Point

Match Point – Locandina

Cari amici, questa sera la passiamo con il maestro Woody Allen con il film Match Point (2005), interpretato da Jonathan Rhys-Meyers, Matthew Goode, Scarlett Johansson, Brian Cox, Penelope Wilton ed Emily Mortimer.

Trama del film:

Chris (Jonathan Rhys-Meyers), un giovane irlandese di origini modeste, da poco ritiratosi dal tennis professionistico, viene assunto come istruttore in un club esclusivo di Londra.

Chris è appassionato di arte, letteratura, in particolare di Dostoevskij, e di musica lirica; proprio trovando nella lirica un interesse comune, stringe amicizia con un suo allievo: il ricco Tom Hewett (Matthew Goode), il quale una sera lo invita a teatro con i genitori e la sorella Chloe (Emily Mortimer).

Essendo piaciuto alla famiglia, ed in particolare a Chloe, Chris viene invitato da Tom ad una festa nella villa di famiglia: qui approfondisce la conoscenza di Chloe, con la quale programma un pranzo e la visita a una mostra.

Subito dopo però Chris incontra anche Nola Rice (Scarlett Johansson), una giovane attrice statunitense: i due si stuzzicano presso un tavolo da ping-pong, ma la seduzione reciproca è interrotta dall’arrivo di Tom, il quale ad un turbato Chris presenta Nola come la propria fidanzata.

Tom aggiunge che la propria madre, Eleanor, non sopporta molto Nola, per via del suo carattere capriccioso, e delle velleità di attrice. Tra Chris e Chloe nasce un legame affettivo, e Chris viene accolto di buon grado dagli Hewett, in particolare del padre Alec (Brian Cox) il quale lo aiuta a trovare un posto da dirigente.

Un giorno Nola viene duramente attaccata da Eleanor (Penelope Wilton) per la sua impasse professionale e si allontana furiosa dalla villa sotto un temporale. Chris la segue e le confessa di essere enormemente attratto dalla sua persona.

I due si baciano appassionatamente in un campo di grano, ma Nola, sentendosi in colpa, considera l’accaduto un incidente, contrariamente a Chris, che con lei vorrebbe uno stabile rapporto clandestino…

Appuntamento alle 21.10 su La5 (canale 30).

Se avete già visto il film, potete guardare in alternativa Sherlock Holmes (2009) su Italia 1 alle 21.10.

Alcune curiosità sul film

  • Il film annovera tra i riconoscimenti ottenuti una candidatura ai Premi Oscar 2006 nella categoria migliore sceneggiatura originale.
  • Woody Allen voleva collocare le vicende negli Hamptons, ricca zona di New York. Tuttavia ebbe un  finanziamento della BBC Films, che chiese di girare il film a Londra con cast e operatori britannici (ad eccezione della Johansson).
  • Allen criticò la produzione cinematografica statunitense di non essere interessata a pellicole di secondo piano: «Loro vogliono solamente film da 100 milioni di dollari che ne incassino 500»
  • Un ulteriore intoppo si ebbe quando Kate Winslet, che avrebbe dovuto interpretare Nola Rice, rifiutò il ruolo una settimana prima dell’inizio delle riprese. Scarlett Johansson accettò, e il personaggio dovette essere riscritto come statunitense. «Non fu un problema, ci volle circa un’ora», dichiarò Allen.

Frasi memorabili

Chris (Jonathan Rhys-Meyers):

E’ così che si migliora: giocando con i più forti

Gli attori protagonisti

Jonathan Rhys Meyers

Jonathan Rhys-Meyers è nato a Dublino, il 27 luglio 1977.

Primogenito di quattro fratelli, viene al mondo con gravi problemi cardiaci, che fanno temere per la sua vita, costringendo la madre a ricoverarlo frequentemente in ospedale durante i primi anni di vita.

Nel 1994, a soli diciassette anni, dopo aver cambiato il nome in Jonathan Rhys-Meyers, debutta nel mondo del cinema con un piccolo ruolo nella pellicola Un uomo senza importanza di Suri Krishnamma, accanto ad Albert Finney.

Nel 2002 interpreta la commedia etnica Sognando Beckham di Gurinder Chadha e la sua carriera decolla definitivamente. Nel 2004, dopo aver girato La fiera della vanità di Mira Nair, fa parte del cast del kolossal di Oliver Stone Alexander.

Nel giugno 2011 la sua vita viene scossa da quello che sembra sia stato un tentativo di suicidio, nel suo appartamento di Londra. L’attore lotta da anni contro una dipendenza dagli stupefacenti e dall’alcool.

Dal 2014 ha una relazione con l’attrice e produttrice statunitense Mara Lane, da cui ha avuto un figlio.

Matthew Goode

Matthew William Goode è nato a Exeter, UK, il 3 aprile 1978.

È cresciuto nel villaggio di Clyst St. Mary, Devon, con un padre geologo ed una madre infermiera che è stata anche una regista teatrale amatoriale.

Goode ha studiato recitazione alla University of Birmingham e teatro classico alla Webber Douglas Academy of Dramatic Art di Londra.

Goode è noto per aver interpretato l’interesse romantico di Mandy Moore nel film del 2004 Amori in corsa. In precedenza, Goode aveva interpretato il fratello dell’Ispettore Lynley nella produzione della BBC The Inspector Lynley Mysteries.

E’ successivamente apparso nei film Match PointImagine Me & YouIo e Beethoven, insieme a Ed Harris e Diane Kruger, e Sguardo nel vuoto.

Goode ha una compagna, Sophie Dymoke. La loro relazione dura dal 2005: i due sono genitori di tre bambini.

Scarlett Johansson

Scarlett Ingrid Johansson è nata a New York, il 22 novembre 1984.

Figlia di un architetto e di un’attrice, i genitori si separarono quando aveva 13 anni. Ha una sorella e un fratello maggiore, Vanessa e Adrian e un gemello, Hunter. Fin dal 1994 inizia ad apparire in piccoli ruoli in film come Genitori cercasi, si impone all’attenzione del pubblico internazionale nel 1998 con la sua interpretazione della giovane Grace nel film L’uomo che sussurrava ai cavalli.

Ha ricevuto il plauso della critica per la sua interpretazione ne La ragazza con l’orecchino di perla (2003) e Lost in Translation – L’amore tradotto (2003), per il quale ha ricevuto due candidature ai Golden Globe e ha vinto il BAFTA alla migliore attrice protagonista per l’ultimo film citato. Ha ricevuto altre due candidature ai Golden Globe per Una canzone per Bobby Long (2004) e Match Point (2005).

Nel 2011 ha vinto un Tony Award per il suo ruolo nello spettacolo Uno sguardo dal ponte, venendo candidata anche ai Drama Desk Award. Il 27 settembre 2008 sposa l’attore Ryan Reynolds, dal quale si è separata nel 2011. Ha lavorato con tutti i più grandi registi del mondo.

Brian Cox

Brian Denis Cox è nato a Dundee, Scozia, il 1º giugno 1946.

Figlio del macellaio Charles McArdle Campbell Cox e dell’operaia Mary Ann Guillerline, suo padre morì quando aveva 8 anni.

Studia presso la London Academy of Music and Dramatic Art, dopo di che lavora assiduamente in teatro e partecipando a molti film tv e serie tv.

La grande occasione arriva nel 1986, interpretando Hannibal Lecter nel film Manhunter – Frammenti di un omicidio. Ha vinto per ben due volte, nel 1984 per Il teschio del ratto e nel 1988 per il Tito Andronico di Shakespeare, il Laurence Olivier Award.

Dagli anni novanta a oggi, molte sono state le sue interpretazioni, sia in ruoli minori che di spicco, diventando uno dei caratteristi più ricercati.

Da febbraio 2010 è rettore dell’Università di Dundee.

Penelope Wilton

Dame Penelope Alice Wilton è nata a Scarborough, UK, il 3 giugno 1946.

È la nipote degli attori Bill Travers e Linden Travers e cugina dell’attore Richard Morant. Ha due sorelle, Rosemary e Linda, che hanno frequentato con lei il convento di Newcastle upon Tyne al quale la madre aveva precedentemente insegnato. Prima del debutto televisivo, ha recitato in teatro. Nel 2004 è entrata nell’Ordine dell’Impero Britannico.

Debutta a teatro nel 1969 mentre la carriera televisiva comincia nel 1972, recitando in seguito in due produzioni della BBC su Shakespeare, Othello e King Lear. Il suo nome diventa noto, però, quando recita al fianco di Richard Briers nella serie Ever Decreasing Circles, che dura dal 1984 al 1989.

Al cinema, prende parte ai film La donna del tenente francese (1981), Grido di libertà (1987), Iris – Un amore vero (2001), Calendar Girls (2003), L’alba dei morti dementi (2004), Orgoglio e pregiudizio (2005), Match Point (2005) e History Boys (2006). Nel 1975 sposa l’attore Daniel Massey, che le dà una figlia nel 1977 e dal quale divorzia nel 1984.

Emily Mortimer

Emily Kathleen Anne Mortimer è nata a Londra, il 1º dicembre 1971.

Dopo essere apparsa in diverse produzioni televisive, teatrali e cinematografiche alla fine degli anni novanta come Notting Hill, nel 2000 entra a far parte del cast del musical shakespereano Pene d’amor perdute, diretto da Kenneth Branagh. Proprio sul set di questo film incontra l’attore italo-americano Alessandro Nivola, il suo attuale marito, con il quale inizierà una relazione nello stesso anno e che sposerà nel 2003.

Lavora accanto a Ewan McGregor in Young Adam, di David McKenzie, nel ruolo della fidanzata del protagonista, Cathie, interpretazione che le varrà fama e nomination agli Empire Awards come miglior attrice protagonista. Nel 2004 è invece tra i protagonisti del noir Match Point, diretto da Woody Allen, accanto a Jonathan Rhys-Meyers e Scarlett Johansson, mentre nel 2006 recita accanto a Ryan Gosling in Lars e una ragazza tutta sua.

Nel 2000, sul set del film di Kenneth Branagh Pene d’amor perdute, incontra e s’innamora dell’attore italo-americano Alessandro Nivola, con il quale nello stesso anno intraprende una relazione che li porterà al matrimonio. Hanno due figli.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia